Siglato Protocollo d’Intesa tra L’UNILABOR “Enzo Cervellino” di Rionero in Vulture e la Delegazione FAI di Potenza

L’UNILABOR, Università delle tre età “Enzo Cervellino” di Rionero in Vulture e la Delegazione FAI di Potenza, annunciano la firma di un ampio Protocollo d’Intesa volto a promuovere iniziative congiunte di studio e formazione, per condividere la manifestazione culturale “La figura di Giustino Fortunato: Intreccio costante di cultura, etica e politica” e che, vedrà impegnati gli alunni delle classi del Liceo Classico iscritte al FAI.

Il protocollo, siglato dalla Presidente dell’UNILABOR, Giuseppina Cervellino, e il Capo Delegazione FAI Potenza, Lidia Pantone, intende promuovere lo studio e la conoscenza del territorio e del pensiero di Giustino Fortunato, attraverso nuovi modelli per incentivare la competenza in materia storica, artistica e ambientale, sviluppando le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie e di promuovere scambi, incontri, collaborazioni, con studiosi, Istituzioni, Enti; oltre a percorsi formativi, seminari di studio e di approfondimento.

L’iniziativa nasce con l’obiettivo di rendere la manifestazione culturale “La figura di Giustino Fortunato: Intreccio costante di cultura, etica e politica” una sorta di Centro di documentazione e di sviluppo dei materiali relativi, anche attraverso la sperimentazione e la messa a punto di tecniche di produzione di materiali didattici interattivi, finalizzati all’apprendimento delle conoscenze del settore.

Fra le diverse attività culturali che l’UNILABOR “Enzo Cervellino”, che opera da più di vent’anni a Rionero in Vulture, propone, spiccano quelle di carattere divulgativo e scientifico. Quella dell’UNILABOR è una realtà molto importante nella cittadina del grande meridionalista Gustino Fortunato, grazie alla vivacità e all’armonia degli anziani che frequentano l’ampia e ben attrezzata sede del Centro, che, oltre ad essere un punto di riferimento e di conoscenza del passato, spesso danno lezioni di impegno sociale e culturale alle nostre comunità.

Il FAI è una fondazione senza scopo di lucro nata nel 1975, sul modello del National Trust, con il fine di tutelare e valorizzare il patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano e la Delegazione FAI di Potenza è impegnata ogni giorno nella cura del nostro patrimonio, ritenendo  che questo non significhi solo occuparsi dei luoghi, ma anche di come le persone li vivono. Particolare attenzione il FAI lo rivolge ad iniziative di educazione e formazione ai ragazzi delle scuole di ogni grado, perché l’amore per la bellezza è un valore che va coltivato fin da piccoli.

Per questi motivi il Protocollo di Intesa appena siglato incarna l’obiettivo del FAI e dell’UNILABOR di stimolare lo spirito di una cittadinanza attiva che non si limiti a considerare i beni culturali una materia da studiare, ma coinvolga i giovani, e non solo, nell’impegno per la loro tutela, in quanto bene collettivo di inestimabile valore, simbolo della nostra stessa identità.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*