Rifiuti, apparecchi elettrici: sostenere la raccolta corretta. Venerdì 6 Aprile in Comune incontro pubblico di informazione

L’iniziativa promossa dall’Anci con l’assessorato all’igiene urbana

Gravina tra i 140 Comuni d’Italia scelti dall’Anci per una campagna di sensibilizzazione sulla raccolta corretta dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Lo rende noto l’assessore al commercio ed all’igiene urbana, Paolo Calculli, dando notizia dello svolgimento in città di un incontro tecnico-operativo sul tema della raccolta, del ritiro e della gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Gli stessi che spesso e volentieri, anziché finire nelle discariche autorizzate, vengono abbandonati ai cigli delle strade, trasformandosi in bomba ambientale per la collettività ed in costo economico aggiuntivo per gli enti locali, periodicamente chiamati a costose operazione di bonifica. L’appuntamento è per Venerdì 6 Aprile prossimo, nei saloni dell’aula consiliare, a partire dalle 10, per un incontro rivolto ai dipendenti comunali dei settori Ambiente e Commercio, all’azienda di gestione della raccolta, alle realtà commerciali della distribuzione di apparecchiature elettriche ed elettroniche e, più in generale, all’intera cittadinanza. «A partire dal 2019 – ricorda l’assessore Calculli – l’Italia dovrà garantire una raccolta pari al 65% del peso medio annuale delle apparecchiature immesse annualmente immesse sul mercato. Per questo è essenziale conoscere le diverse realtà territoriali e individuare le corrette strategie di gestione e le modalità attraverso le quali incrementare le percentuali di raccolta, accrescendo la qualità del servizio». Aggiunge Calculli: «L’Anci ha deciso di far tappa anche a Gravina: crediamo possa essere un’opportunità importante per una presa di coscienza e l’avvio di un percorso di sensibilizzazione che possa aiutare la nostra comunità a sviluppare un ancor maggior senso di rispetto dell’ambiente. Confidiamo potrà essere occasione anche per approfondire le regole del sistema ed individuare gli spazi di miglioramento del sistema di raccolta, coinvolgendo i soggetti che si occupano della distribuzione, prevenendo così il verificarsi di comportamenti non idonei». Obiettivo dichiarato: una più diffusa coscienza ambientale, una città più pulita.

Comune di Gravina in Puglia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*