VERTENZA EX-MIROGLIO, PARISI: “ACCORDO RAGGIUNTO CON LOGISTIC&TRADE: PIÙ’ ASSUNZIONI, PIÙ TUTELE PER I LAVORATORI E PER L’AMBIENTE”

Con la delibera di Giunta approvata ieri D.G. n.43 del 12/03/2018 è stato formalizzato l’accordo raggiunto con le condizioni per la cessione della prima metà dello stabilimento Ex-Miroglio ed il comodato d’uso della seconda in favore della società Logisti&Trade S.r.l. che dovrà essere ratificato nel prossimo consiglio comunale.


Il sindaco di Ginosa dichiara: “Siamo soddisfatti degli accordi raggiunti con L&T, si è migliorata una situazione disastrosa, abbiamo ottenuto 19 nuovi posti di lavoro, portandoli da 92 a 111 da attingere dal bacino degli ex-miroglini, le garanzie occupazionali le abbiamo portate dai tre anni previsti al 2030”.

Continua il Primo Cittadino: ”E’ utile ricordare i vari incontri e tavoli condotti in questi mesi, a cominciare da quello ministeriale presso il MISE del 11 ottobre scorso; in quell’occasione si ottenne una garanzia occupazionale fondamentale per tutti i lavoratori fino al 2030, rispetto ai soli 3 anni previsti originariamente e già decorsi; ebbene, questo accordo estende la tutela per tutti i 111 lavoratori previsti entro il primo anno di entrata a regime del secondo progetto.”

Precisa il Sindaco: ”Logistic&Trade fino al 31/12/2030 non può modificare l’indirizzo produttivo dell’impianto rispetto a quello presentato per l’ammissione ai finanziamenti PIA della Regione Puglia; per tutelare la salute pubblica dei lavoratori e dell’ambiente circostante sarà obbligata a trasmettere al Comune di Ginosa trimestralmente tutte le rilevazioni ARPA effettuate sull’impianto con i dati inerenti i valori delle matrici ambientali monitorate.”

Conclude Parisi: ”Abbiamo ottenuto un contributo  ambientale annuo di 10.000 euro per la realizzazione di un’opera a farsi o un servizio pubblico fruibile dall’intera cittadinanza; l’Ente potrà effettuare delle visite ispettive, senza alcun preavviso, per verificare il corretto adempimento degli obblighi assunti dalla società. Voglio ringraziare tutti gli attori coinvolti, dalla proprietà di L&T ai sindacati, senza dimenticare la pazienza dimostrata dai lavoratori nel corso degli incontri in questi mesi; insieme abbiamo salvaguardato gli interessi di tutta la comunità.”

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*