PROVINCIA DI POTENZA: NUOVE RISORSE PER COMPLETARE STRADE INCOMPIUTE

Con l’approvazione da parte del Cipe del secondo addendum al Piano operativo infrastrutture proposto dalla Regione Basilicata, che stanzia fra gli altri 20 milioni di euro per interventi stradali, si avvia a conclusione l’opera di completamento delle grandi “incompiute” della viabilità provinciale: dall’area sud del Serrapotamo/Senisese all’Alto Bradano, inclusi alcuni interventi non finanziati nell’accordo delle aree interne del Marmo – Platano.

Lo ha reso noto il presidente della Provincia di Potenza Nicola Valluzzi.

Le risorse assegnate alla Provincia di Potenza ammontano a 15,2 Milioni di euro e finanzieranno essenzialmente il completamento della Serrapotima ed il riappalto della strada provinciale “Forenza- SS 658 Potenza-Melfi”. La Serrapotima, strada di fondovalle concepita a metà degli anni 80 per superare l’isolamento dei comuni più interni di quell’area, è stata in parte realizzata con il concorso di più amministrazioni locali, mentre per altra parte il tracciato non è stato mai completato, né realizzato. La Provincia, nel 2015, ha approvato il progetto definitivo per il completamento che sarà, a questo punto, finanziato integralmente per un importo di 6,6 Meuro provenienti dall’ultima delibera Cipe e per un importo di 6,5 Meuro finanziati dall’accordo di programma per le aree interne Fesr 2014-2020. Di uguale importanza l’assegnazione di 6,2 Meuro necessaria al riappalto della strada “Forenza- SS 658 Potenza-Melfi”, che si aggiungeranno ai 13,1 Meuro dell’originario finanziamento. Anche in questo caso si tratta di un investimento infrastrutturale indispensabile alla realizzazione di un’arteria programmata da oltre 30 anni e mai eseguita. Infine i restanti 2,4 Meuro serviranno a cofinanziare, assieme alla Provincia di Potenza, l’overbooking del programma di interventi proposto dai sindaci del Marmo – Platano. “Le risorse del secondo addendum al Piano operativo Infrastrutturale, favorito dall’efficace lavoro svolto dalla Regione Basilicata, consentiranno alla Provincia di Potenza – ha concluso Valluzzi- di cogliere un obiettivo lungamente atteso: completare le ultime incompiute della viabilità provinciale e garantire a comunità e cittadini di quei territori collegamenti rapidi ed agevoli”.

Commenta per primo

Rispondi