Ginosa: “Trasporto scolastico, compartecipazione obbligatoria a beneficio del servizio”

La Campagna elettorale è in corso e non si fa attendere l’ultima azione di “stordimento” della popolazione da parte di esponenti politici del territorio. E’ l’assessore alla pubblica istruzione Romana Lippolis a fare chiarezza sulle cause delle tariffe di compartecipazione del servizio del trasporto scolastico introdotte con D.G. n.17 del 29/01/2018: “I servizi a domanda individuale devono necessariamente essere compartecipati (diversi sono i riferimenti della Corte dei Conti e della Cassazione – ndr) a garanzia degli equilibri finanziari di bilancio a meno che non assumano carattere di straordinarietà la cui gratuità andrebbe debitamente motivata.”
Continua Lippolis: ”Il servizio in questione è a pagamento da anni nei comuni limitrofi, con tariffe anche notevolmente superiori a quelle che andremo ad introdurre dall’ a.s. 2018/19, garantendo maggiore qualità e un maggiore bacino potenziale dei fruitori.”

Conclude l’Assessore: “Il quadro normativo è chiaro: dobbiamo adottare queste tariffe che abbiamo modulato per non incidere significativamente sulle tasche dei cittadini; dai proventi potremo compiere degli investimenti a tutela della sicurezza dei nostri bambini sui mezzi.”
In allegato si allega la tabella delle tariffe introdotte per l’a.s. 2018/19 che prevedono uno sconto del 50% sul secondo figlio ed esenzione per terzo figlio trasportato nonché l’esenzione totale per i bambini con disabilità di qualunque fascia.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*