Matera, Ugl su voto rappresentanze istituzionali in CallMat.

“L’Ugl Matera si prepara alla battaglia sindacale per l’elezioni delle Rappresentanze sindacali nella CallMat di Matera, azienda che occupa 382 addetti e gestisce la commessa Tim. Infatti, l’elezione sia delle RSA sia delle RLS nell’azienda su citata avverrà per due giorni, 20 e 21 febbraio p.v. Una prova elettorale che l’Ugl affronterà con l’impegno, la determinazione e la serietà che hanno sempre contraddistinto la nostra organizzazione”.

Avviandoci al voto – afferma il segretario provinciale dell’Ugl Matera, Pino Giordano – le Organizzazioni sindacali firmatarie del Contratto Nazionale di Lavoro Telecomunicazioni hanno ritenuto necessario indire le procedure per l’elezioni delle proprie rappresentanze a far data da domani. L’Ugl e l’Ugl TLC sono preparati a questa importante scadenza elettorale mettendo in campo la migliore squadra possibile a partire dalla RSA uscente, Saracino Cosimina e altri giovani, vogliosi di poter svolgere il ruolo da rappresentante che sono tutti candidati. Siamo tutti impegnati al massimo in questa scadenza per il raggiungimento di un risultato positivo che premi il buon lavoro svolto dalla nostra o.s. da quando si è insediata l’azienda CallMat. A tutti va l’incoraggiamento a essere protagonisti per questa prima nuova sfida, un proficuo lavoro sempre a difesa dei lavoratori in un clima che ad oggi si respira di positività e voglia di crescere ma soprattutto un grande desiderio di riscatto. Per cui a questa società con il nuovo assetto sindacale Ugl, si vuole augurare il meglio: ai lavoratori che in tanti hanno fiducia in noi, un augurio di poter lavorare serenamente in un clima disteso e sereno come quello che ha contraddistinto lo startup di questa società che grazie alla sua Dirigenza,  ai suoi collaboratori, efficienti e professionali, stanno contribuendo seppur tra mille difficoltà a portare avanti l’impegno profuso. Importante – conclude Giordano – è la partecipazione dei lavoratori in CallMat dove avranno sempre, a loro fianco e a sostenerli l’Ugl di cui le loro problematiche vengono di volta in volta recepite, illustrate e rappresentate a tutela e avallo dei loro diritti”.

 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*