Sistema aeroportuale, Benedetto audito in III CCP

L’assessore alle infrastrutture ha spiegato riguardo all’aviosuperficie Mattei che in attesa della gara ci sarà un affidamento diverso dei servizi di guardianeria e custodia. “Se c’è qualcuno che ci tiene che Pisticci ‘decolli’, quello sono io”

(ACR) – La terza Commissione consiliare, presieduta da Vincenzo Robortella (Pd), su richiesta del consigliere Piero Lacorazza (Pd), ha audito l’assessore Nicola Benedetto sul sistema aeroportuale integrato della Basilicata, e in particolare, “sulla situazione di incertezza dell’Aviosuperficie Mattei di Pisticci il cui contratto di gestione scade tra pochi giorni”.

Lacorazza, dopo aver ringraziato Robortella e Benedetto per la disponibilità dimostrata nel dedicare una seduta della Commissione  “così da fare un punto chiaro su quanto sta accadendo sulla rete aeroportuale nella nostra regione, anche in virtù delle risorse investite in questi anni”, ha ripercorso le tappe principali legate al potenziamento e adeguamento funzionale dell’aviosuperficie di Pisticci. “E’ superfluo sottolineare –  ha precisato –  l’importanza che attribuisco a questa materia, oggetto di una prima interrogazione, risalente ad ottobre 2016, mai riscontrata, alla quale è seguita una seconda del 10 ottobre 2017 di cui si attende ancora risposta”. Lacorazza ha ricordato ai presenti quanto ci si prefissava di raggiungere con l’art.38 della L.R.26/2014: “porre in essere tutte le azioni volte, sia allo sviluppo delle infrastrutture di Pontecagnano, Pisticci e Grumento Nova, sia favorire la effettiva implementazione dei voli sulla Pista Mattei e nella relazione con gli aeroporti di Bari Palese e Napoli Capodichino”. Il consigliere si è poi soffermato sul contratto di gestione con la società Winfly, stipulato a maggio 2014, della durata di tre anni con possibilità di proroga per un uguale periodo (ulteriori tre anni). “Non ritenendo di utilizzare il rinnovo – ha precisato Lacorazza – si è disposta la proroga di solo sei mesi che scadrà il 16 dicembre prossimo, pur non essendo chiari tempi di pubblicazione di gara e aggiudicazione della nuova gestione”. “Una situazione di evidente incertezza e criticità –  ha affermato Lacorazza – che potrebbe comportare non poche problematiche”.

L’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Nicola Benedetto, ha ricostruito la vicenda relativa alla gestione dell’aviosuperficie di Pisticci, affermando che “Se c’è qualcuno che, nell’ottica di dare una prospettiva alla mobilità dei cittadini lucani e allo sviluppo imprenditoriale e turistico della regione, ci tiene che Pisticci ‘decolli’, quello sono io. Da anni sto portando avanti una battaglia per dotare la Basilicata di una sua infrastruttura aeroportuale. “E – ha continuato – da quando ho assunto la responsabilità di Assessore ho messo in campo, con gli uffici dipartimentali e di intesa con il Consorzio Sviluppo Industriale di Matera, proprietario dell’aviosuperficie, tutto quanto era utile senza tralasciare nulla. E’ il caso di chiarire rispetto alla confusione creata, in particolare, negli ultimi tempi che solo la trasformazione in aeroporto generale potrà consentire la piena funzionalità di quella che attualmente è un’aviosuperficie che ha svolto funzioni limitate a voli sperimentali e voli privati. A questo obiettivo finale e fondamentale ci arriveremo con la nuova gara di appalto dei servizi di gestione che – ha detto –  sarà pronta, secondo quanto assicurano dal Consorzio, nel mese di febbraio prossimo”.
L’assessore ha, quindi, ricostruito i numerosi passaggi dell’iter avviato durante la sua esperienza al dipartimento Infrastrutture e Mobilità, riferendo degli incontri avvenuti a Roma, presso l’Enac e presso il Consorzio alla presenza dei rappresentanti della società di gestione Winfly, sino “a sciogliere il nodo considerato pregiudiziale dalla stessa Enac per la nuova gara di appalto relativo alla ‘congruità’ della durata della nuova concessione dei servizi aeroportuali. Si è finalmente venuti a capo all’indicazione di una durata non inferiore ai 20 anni per consentire una programmazione adeguata sia da parte di Regione e Consorzio sia del soggetto imprenditoriale di gestione chiamato ad investimenti propri”. Quanto all’ipotesi di una ulteriore proroga di gestione, tenuto conto della scadenza contrattuale e di una prima proroga di tre mesi già concordata, l’assessore ha riferito che “Si è tenuto presso il Dipartimento un apposito incontro proprio allo scopo di verificare le condizioni per una nuova proroga. Condizioni che –  ha precisato  – non si sono realizzate per l’atteggiamento assunto dal soggetto gestore attuale. Questo comporterà, da parte del Consorzio, un affidamento diverso dei servizi di guardianeria e custodia dell’aviosuperficie in attesa della gara. Contestualmente il Consorzio è impegnato a portare a termine tutte le azioni necessarie per consentire il riconoscimento di aeroporto generale, sulle quali continueremo a svolgere la nostra attività di vigilanza per il rispetto dei tempi e per accelerare l’operatività dello scalo aeroportuale di Pisticci in vista di ‘Matera 2019’”.

E’ toccato poi, all’ingegner Rocco Dichio, direttore del Consorzio industriale di Matera, fornire ai commissari l’aggiornamento sullo stato di realizzazione degli interventi sulla infrastruttura dell’aviosuperficie Enrico Mattei di Pisticci. Dopo aver ricordato l’obiettivo principale dell’affidamento di gestione della durata di un triennio al soggetto gestore: quello di non abbandonare la struttura e, poi, di sperimentare sia le attività di volto sia di gestione della struttura, anche se mancante di alcuni impianti, Dichio ha affermato che “la gestione è servita per capire l’iter da seguire per la trasformazione da aviosuperficie ad aeroporto di aviazione generale. In questi tre anni – ha sottolineato Dichio – ci sono state delle attività di volo, essenzialmente private, ma anche manifestazioni pubbliche, come quella attivata da e per Milano in occasione dell’Expo, e quella per i pellegrinaggi a Medjugorje”. Rispetto alla richiesta del consigliere Lacorazza sui tempi di affidamento della concessione, Dichio ha spiegato che entro febbraio, presumibilmente, sarà pubblicato da parte della stazione unica appaltante di Basilicata, il bando di gara in concessione di servizi.

Il presidente Robortella, raccogliendo l’esigenza di avere un quadro ancor più completo sull’aviosuperficie Mattei, ha annunciato che sarà dedicata anche un’altra seduta della terza Commissione consiliare
Ai lavori erano presenti, oltre al presidente della Commissione Robortella (Pd), i consiglieri Antonio Bochicchio (Psi), Giuseppe Soranno (Pp), Piero Lacorazza (Pd), Gianni Rosa (Lb-Fdi), Aurelio Pace (Gm) e Paolo Castelluccio (Fi).

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*