MATERA: IL SINDACO DE RUGGIERI APRE I LAVORI DEL CONVEGNO SULLA SICUREZZA DEI PUBBLICI EVENTI

Il convegno “Dalla safety alla security: l’importanza di progettare la sicurezza dei pubblici eventi” è stato introdotto dal Sindaco di Matera, stamane, presso Palazzo Lanfranchi. Dopo i saluti di rito e il ricordo della storicità del Salone delle Arcate che ospitava l’evento, de Ruggieri, in riferimento all’evento ha esordito sul tema, affermando che: << L’incontro di oggi ha una coerenza puntuale con il traguardo 2019. La coerenza di affrontare in maniera anticipata quello che sarà il problema di fondo di questa città, cioè il governo delle manifestazioni e la disciplina delle fruizioni. Credo come mai, questo appuntamento stabilisca i ritmi e i vincoli, i principi e le norme per la gestione di questa complessità che abbiamo di fronte. Il Comune – precisa il Sindaco – ha già affrontato un’altra situazione di emergenza concreta. Con Prefettura, Questura e Arma dei Carabinieri si è gestito con successo il capodanno del 2016 di Matera, anticipando norme che oggi sono alla nostra attenzione, poiché bloccando l’accesso alla piazza di tutti gl’involucri che potevano essere pericolosi, vi fu il sorprendente risultato che a termine della baldoria notturna, alla prime ore dell’alba, in Piazza della Visitazione non vi era la presenza di una sola bottiglia di vetro. Sento il dovere di ricordare, in quel frangente, l’operosità di tanti e la solerzia dell’assessore Valeriano Delicio, sentinella notturna dell’operazione. Ma questa città ha anche un altro momento collaudato, ovvero quello epico della festa del 2 luglio. Questa, negli anni, è stata governata da un lato per la cultura della comunità e dall’altro per le azioni di prevenzione messe in atto. Ecco dunque che quella odierna è un’azione efficace e calcolata a quello che sarà l’assalto che questa città subirà nel 2019. Io sono dunque grato, per la sua utilità, a chi ha organizzato questo momento di lavoro>>.

Matera, 10 novembre 2017

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*