MATERA FRA EMOZIONE E CAMBIAMENTO: DA TAHAR BEN JELLOUN AI GIORNI NOSTRI

“La mia Matera” di Tahar Ben Jelloun letta dal regista Antonio Andrisani e il racconto di architetti e imprenditori su ciò che Matera è stata e ciò che è oggi, fra emozioni e trasformazione.

Sarà questo il tema centrale dell’incontro che Cittàchelegge organizza a Palazzo Lanfranchi giovedì 16 novembre a partire dalle17.

“Vogliamo parlare di Matera, rispettando la chiave di lettura poetica di Ben Jelloun ma raccontandone anche il cambiamento e le ricadute che ha avuto sotto il profilo sociale, comunitario e storico – spiegano da Cittàchelegge – Affidare a Antonio Andrisani i brani del testo di Tahar Ben Jelloun ci è sembrato adatto. Con il suo lavoro di regista, infatti, Andrisani interpreta lo spirito ironico ma al tempo stesso contemporaneo con cui guardare la città”.

Dopo i saluti della Direttrice del Polo Museale di Basilicata Marta Ragozzino e la lettura di brani del racconto di Tahar Ben Jelloun, affidati a Antonio Andrisani, gli architetti Luigi Acito e Lorenzo Rota descriveranno i cambiamenti della città. All’imprenditore Antonio Panetta sarà affidato il compito di illu il volto della città attraverso il turismo.

Matera, 8 novembre 2017

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*