Al via il 32esimo Convegno di Capri

Conferenza stampa a Napoli con il presidente D’Alema. “Racconteremo un’Italia che diffonde il meglio di sé e trova in ogni angolo del mondo un’occasione per crescere”

NAPOLI, 18 ottobre 2017 – “Oltre. L’Italia nel mondo, il mondo in Italia”: avrà per tema l’internazionalizzazione e la capacità del Paese di attrarre investimenti stranieri la 32esima edizione del tradizionale convegno dei Giovani Industriali di Confindustria a Capri, che si terrà il 20 e 21 ottobre presso il Grand Hotel Quisisana. I dettagli della due giorni sono stati spiegati nel corso di una conferenza stampa che si è svolta questa mattina, presso la sede dell’Unione degli Industriali di Napoli.

All’incontro con la stampa e i media ha preso parte, tra gli altri, anche il presidente GI Basilicata, Francesco D’Alema che quest’anno presiede il Comitato Interregionale GI Mezzogiorno, organizzatore dell’evento.

“Racconteremo un’Italia che diffonde il meglio di sé e trova in ogni angolo del mondo un’occasione per integrarsi e crescere insieme – ha spiegato il presidente nazionale GI Confindustria, Alessio Rossi – Racconteremo le storie di investitori italiani che hanno deciso di portare i loro capitali in Italia, e degli imprenditori italiani che hanno avuto la forza di investire all’estero con successo.  Lo faremo con i massimi rappresentanti istituzionali, con i nostri imprenditori e anche con molti rappresentanti diplomatici per raccontare come si stanno muovendo le diplomazie economiche a sostegno delle nostre aziende nel mondo, con le preziose presenze del ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, Angelino Alfano e del ministro per lo Sport, Luca Lotti che chiuderanno i lavori del convegno nazionale di venerdì pomeriggio.

Si parlerà anche di legge di Bilancio – rispetto alla quale il presidente Rossi ha espresso soddisfazione soprattutto in merito alla conferma delle misure previste dal piano Industria 4.0 – nel convegno di sabato mattina  che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, Ivan Scalfarotto, con le conclusioni del presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia.

“Abbiamo voluto – ha aggiunto il presidente D’Alema – anche due workshop che mettessero al centro temi che ci stanno particolarmente a cuore: il primo dal titolo “Oltre l’Innovazione” che sarà incentrato sulle riconversione industriale, a conferma della grande attenzione per le tematiche ambientali. Nell’altro – ha continuato D’Alema – abbiamo fortemente voluto un focus sul Mezzogiorno, dal titolo “Oltre i Territori” che metterà al centro la valorizzazione dei territori, appunto, come settore d’intervento privilegiato per il rilancio dell’economia del Sud”.

Confermata anche per quest’anno la Startup Competition, per la quale si sono candidate 121 startup, con due differenti call. Una commissione di 30 imprenditori, stakeholder, professori universitari e investitori – ha spiegato il presidente GI Campania, Francesco Palumbo – sceglieranno quella che risulterà maggiormente innovativa a cui verrà conferito un premio simbolico di 10 mila euro.

La 32esima edizione del Convegno si arricchisce di un ulteriore elemento, come hanno spiegato il sindaco di Capri, Giovanni De Martino e la vicepresidente nazionale GI, Susanna Moccia: per la prima volta i Giovani Industriali apriranno le proprie attività all’isola, portando molti degli eventi in programma all’esterno del Quisisana.

“Il messaggio che vogliamo lanciare dalla straordinaria cornice di Capri – ha concluso il presidente GI Napoli, Vittorio Ciotola – è che il Paese ha urgente bisogno di diventare sempre più attrattivo, anche mettendo al centro la questione industriale che deve essere la questione di tutti e non solo di pochi”.

Commenta per primo

Rispondi