FIOF R-evolution Matera 2017: Conversazioni sulla fotografia

SABATO 07 OTTOBRE 2017 ORE 18.00

Ex Ospedale San Rocco – Piazza San Giovanni – MATERA

CONVERSAZIONE SULLA FOTOGRAFIA

INGRESSO LIBERO

Pio Tarantini: trame per un percorso fotografico.

Tarantini che è fotografo, docente e saggista, ha declinato nel corso del tempo i suoi lavori su diverse tematiche e linguaggi: dal reportage sociale, con cui realizzò i suoi lavori di esordio, alla fotografia di paesaggio a quella concettuale.
Nell’incontro evidenzierà in modo particolare gli aspetti del suo legame con il territorio in cui è nato e ha trascorso la sua giovinezza, il Salento e la Puglia, ponendo anche alcune questioni sul tema del ritorno vissuto non soltanto come momento nostalgico e soprattutto come occasione di analisi critica sui luoghi e sulle loro trasformazioni nel tempo. Durante la serata Tarantini proietterà sue opere significative di questo percorso lasciando spazio al dialogo con i partecipanti. Stimolante, per gli addetti ai lavori, risulta la sia ricerca sul “mosso” in fotografia, che lo accompagna da anni.

Antonello Di Gennaro: Etnografia visuale in Basilicata.

Di Gennaro fotografo professionista svolge svariati reportage, nella sua terra di origine, la Basilicata, documentando temi demo-antropologici della popolazione lucana. Aspetti religiosi, folkloristici, usi e costumi delle tradizioni popolari sono l’epicentro delle sue ricerche fotografiche. Il radicamento al suo territorio lo hanno plasmato con le culture locali, vivendo costantemente nei luoghi, con la gente, con i colori. La sua fotografia empatica, colpisce per l’estrema semplicità visuale negando manipolazioni digitali e cromatiche, impegnandosi nel contenuto.

Francesco Mazza: Genti di Calabria.

Mazza, regista – documentarista racconta la cultura della Calabria, la sua terra che ama con passione. Ha prodotto con il fotografo Pino Bertelli e un team di professionisti un progetto editoriale “Genti di Calabria” che presenterà durante l’incontro. Niente paesaggi, niente cartoline di Calabria, nessuna composizione, solo esseri umani, dai più piccoli ai più grandi, per raccontare la storia, lo splendore, la sofferenza, la ricchezza, la povertà e la speranza di una Terra meravigliosa che non vuole rassegnarsi agli eventi ma costruire il proprio destino proprio come quei volti parlanti ci suggeriscono. Ad accompagnare il racconto del fotografo, si insinuano tra le foto, narrazioni di antropologi e studiosi di chiara fama che restituiscono un racconto avvincente, una testimonianza che possa rimanere ai nostri figli, prima ancora che a noi.

L’incontro avverrà nell’ambito della tappa R-evolution

FIOF 2017 MATERA 2019

Mostra degli autori: Antonio Di Cecco, Antonio Gibotta, Danilo Balducci, Diego Pizi, Giuseppe Savino, Carla Cantore, Michele Abriola, Roberto Colacioppo, Gianvito De Novellis e Antonello Di Gennaro.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*