IDV: Rinascita sociale, lavoro e sicurezza sono le parole d’ordine di Italia dei Valori per lo sviluppo del Mezzogiorno

Rinascita sociale, lavoro e sicurezza sono le parole d’ordine di Italia dei Valori per lo sviluppo del Mezzogiorno.  A sottolinearlo è il segretario regionale di IdV Angelo Rosella che ha partecipato oggi a Napoli ad un incontro dei dirigenti di partito delle regioni del Sud presieduto dal segretario nazionale Ignazio Messina.

Il progetto politico di IdV al Sud – ha aggiunto – ha grande considerazione in particolare su due temi di forte attualità per la nostra regione: l’individuazione della Zona Economica Speciale e i programmi di Matera2019. Noi sosteniamo che dopo la sottoscrizione del Contratto Istituzionale di Sviluppo per Matera Capitale Europea della Cultura il passo successivo del Governo deve essere quello di accelerare i progetti su Basilicata 2019 per consentirci di attuare la strategia vincente che si riferisce alla piena “capitalizzazione” dei benefici derivanti dal riconoscimento di Matera Capitale  Europea della Cultura mettendo in pratica l’ottima intuizione di Matera-Basilicata 2019. Il Presidente Pittella ha fatto riferimento ad un regionalismo nuovo di maggiore cooperazione e sintonia con il governo nazionale, noi – dice il segretario IdV – pensiamo che bisogna prima di tutto recuperare lo spirito di unità regionale rafforzando la cooperazione istituzionale tra le autonomie locali e passando dagli incontri, i protocolli dei Comuni con la Città e la Fondazione di Matera ad iniziative che favoriscano l’arrivo di turisti anche in località della provincia di Potenza. Per raggiungere questo obiettivo le infrastrutture sono prioritarie. E’ in questo che si gioca – continua Rosella – la credibilità istituzionale e politica del Contratto e del Patto Sud-Basilicata che richiedono un lavoro continuo di monitoraggio e vigilanza e, naturalmente, di piena condivisione.

Quanto alla Zes, a parere di IdV, si tratta di rovesciare il metodo di intervento: prima individuiamo gli obiettivi, vale a dire come è possibile raggiungere nuova occupazione e sostegno alla piccola e media impresa e poi il “contenitore” più adatto, superando inutili discussioni di carattere campanilistico e territoriale. E’ questo il metodo politico scelto da IdV ancorato alle esigenze vere dei cittadini che specie al Sud hanno bisogno di una nuova stagione di protagonismo e partecipazione rifuggendo dalle “sirene” populistiche e demagogiche.

Ignazio Messina ha poi evidenziato quali saranno gli obiettivi di Idv tra cui il lavoro, il sostegno alle fasce deboli e la voglia di compattarsi per concorrere in coalizione con il centrosinistra alle prossime elezioni politiche. Cambiare per puntare al benessere dei cittadini con una legislazione più snella e abolire il balletto tra una camera e l’altra. Via il bicameralismo perfetto’: per fare una legge si impiegano 400 giorni, lasciamo a casa 200 senatori. E la riforma del Titolo V della Costituzione è importante, perché riteniamo che alcune materie, dalla sanità, ai diritti civili, alle risorse turistiche debbano essere accentrate. Importante anche – ha detto –  la facoltà di avere un referendum propositivo e non più e solo abrogativo.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*