OLIVETO LUCANO: DOMANI SULLE TRACCE DEL MAGGIO

Domani ad Oliveto Lucano ancora un’iniziativa dedicata al culto arboreo. In mattinata, apertura della mostra fotografica per le strade del centro storico “Sulle tracce della tradizione del Maggio Olivetese” a cura di Rino Maggipinto ed Antonio Auletta; nel pomeriggio dopo la Santa Messa e la processione in onore di San Cipriano abbattimento del Maggio in località Dietro La Niviera. Concluderà l’evento in serata il concerto di Etnos by Graziano Accinni.
Il culto di San Cipriano è nato nel 1735, quando il santo divenne protettore di Oliveto Lucano. Un aspetto storico importante riveste l’origine longobarda-cristiana del maggio.
E’ fondamentale nella festa di San Cipriano il valore socializzante, perché assurge a simbolo della propria storia, cultura e tradizione. La partecipazione collettiva nei giorni della festa esalta i valori di socializzazione, tipici dell’uomo contemporaneo. Rinsalda i legami fra i membri della comunità: le azioni della vita ordinaria, il tempo, i luoghi, il lavoro sono orientati verso il santo.
La manifestazione voluta dall’Amministrazione Comunale e dalla Pro Loco Oliveto testimonia il forte attaccamento della comunità olivetese alla tradizione del culto arboreo. La scelta dello spettacolo di musica etnico popolare lucana con il gruppo del maestro Accinni si sposa perfettamente con la cultura locale.




Commenta per primo

Rispondi