CASTELLUCCIO, CON “POLICORO IN SWING” LA CITTA’ SI CONFERMA FORMIDABILE LOCATION DI GRANDI EVENTI

Il nuovo grande successo di partecipazione e soprattutto di entusiasmo e gradimento raggiunti dalla quinta edizione di “Policoro in swing” dimostra che Policoro anche senza il Capodanno Rai ha tutte le carte in regola per imporsi come formidabile location adatta a grandi eventi di spettacolo ed intrattenimento che fanno bene al turismo e all’economia dell’intero Metapontino.  E’ quanto afferma il vice presidente del Consiglio Regionale Paolo Castelluccio (Forza Italia), con il riconoscimento al lavoro e alla passione  dell’associazione culturale “Vintage Routes” di Policoro, presieduta da Francesco Pontrandolfi, che ha reso possibile – sottolinea – byssare il successo dello scorso anno. Nell’ultima settimana, secondo i dati forniti dalla stessa Associazione – riferisce – circa 500 appassionati da tutto il mondo hanno apprezzato la suggestiva costa jonica lucana oltre alla gastronomia e alla ineccepibile ospitalità della cittadinanza,  rafforzando le presenze turistiche.

La manifestazione – aggiunge – è già da anni un richiamo per appassionati provenienti da tutto il mondo, contribuendo ad internazionalizzare l’offerta di vacanza a Policoro e nel Metapontino, che registra ancora una bassa percentuale di turisti stranieri. Abbiamo un esempio consolidato di cosa produce nell’economia locale un evento di musica e spettacolo, la Notte della Taranta a Melpignano (Lecce), con l’arrivo sino a 200mila appassionati e che può essere un valido modello per ripetere, con le dovute differenzazioni soprattutto per genere di evento, sulla costa metapontina grandi numeri di presenze. L’intuizione vincente degli organizzatori, ai quali va il più sentito riconoscimento per l’impegno profuso fra tutti all’associazione culturale “Vintage Routes” – dice ancora Castelluccio – è la scelta di Policoro come soluzione adatta ad ospitare un evento che richiama emozioni suscitate dall’ambiente e dal paesaggio marino. Da segnalare che quest’anno si è tenuta la “Blowing in the swing”, l’unica regata del Mediterraneo a suon di musica con la band che si esibisce dal vivo.
Secondo il vice presidente del Consiglio Regionale l’evento-attrattore sollecita la Regione a dimostrare maggiore attenzione, invece di polverizzare centinaia di migliaia di euro di contributi per piccole sagre senza alcun senso, dando priorità ai progetti di ulteriore infrastrutture di servizi del lungomare di Policoro perché risponda alle esigenze di ogni target turistico, dagli appassionati dello swing, ai giovani protagonisti della movida, alle famiglie con bambini piccoli, agli anziani. Anche il Palaercole come l’area del centro cittadino – conclude – può rappresentare un valido contenitore da utilizzare per spettacoli di richiamo nazionale.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*