TERREMOTO ISCHIA: CS THALIA, UN CENTINAIO LE PRESENZE DI LUCANI

Sono oltre un centinaio i lucani presenti ad Ischia da ieri, di cui oltre il 50% ha deciso di rientrare a casa. Lo sostiene il Centro Studi Turistici Thalia che ha monitorato la situazione delle prenotazioni alberghiere da parte dei lucani mettendo in guardia da ogni forma di allarmismo. Il “picco” di maggiore affluenza è nella bassa stagione quando si raggiungono anche le 5mila presenze utilizzando le offerte più vantaggiose. Le strutture alberghiere, termali, ricettive e per la fruizione delle spiagge – sottolinea il Thalia – ad eccezione di alcuni casi a Casamicciola sono tutte funzionanti in quanto non hanno subito danni.  L’area colpita dal sisma è circoscritta alla parte settentrionale dell’isola a Casamicciola dove si sono registrati i danni maggiori e purtroppo anche due vittime. Si trova nella parte settentrionale dell’isola a poca distanza da Ischia. Per gli operatori del Thalia – che hanno attivato un servizio di assistenza ai turisti attraverso il proprio sito web allo scopo di tranquillizzare gli ospiti di Ischia in questa fase molto numerosi – è importante sottolineare che gli immobili che sono crollati nel comune di Casamicciola sono di vecchia fattura ed è solo ed esclusivamente per questo che si sono registrati danni solo limitatamente ai due rioni della zona alta del comune termale. Sull’intera isola i trasporti pubblici non si sono mai interrotti, le strutture turistico-ricettive e gli esercizi pubblici sono tutti aperti e a disposizione degli ospiti che possono continuare in tranquillità la loro vacanza. Nel comune di Ischia la situazione si è normalizzata. Gli albergatori ischitani si stanno prodigando in tutti i modi in queste ore per venire incontro ad ogni esigenza degli ospiti e naturalmente agevolare in tutti i modi quanti hanno deciso di interrompere il soggiorno. Del resto – si sottolinea nella nota – non avevamo alcun dubbio, conoscendo bene e monitorando costantemente il lavoro degli operatori ischitani, modello virtuoso per i colleghi meridionali. Il Cs Thalia ricorda che al gruppo Dimhotels – attualmente il gruppo alberghiero più importante dell’Isola d’Ischia per numero di posti letto e strutture alberghiere di proprietà – qualche anno fa è stato conferito il Premio Thalia, per la “qualità dell’ospitalità” superando i vari test riferiti ai servizi erogati. A partire dallo slogan storico “Siamo ischitani fidati di noi” che continua a meritare fiducia. Un successo, quello della famiglia Di Meglio, lungo cinquant’anni, iniziato nel 1957 e fondato sull’umiltà di quattro fratelli imprenditori che senza mai rinnegare le proprie origini, si sono posti con duttilità ed impegno rispetto all’evoluzione dell’economia locale. Oggi, la famiglia Di Meglio pone con orgoglio la propria leadership nell’industria dell’ospitalità dell’Isola Verde, vantando un ricambio generazionale che rappresenta la garanzia del rispetto della propria tradizione, ma soprattutto dimostra quanto sia importante lo “stare insieme” per raggiungere risultati sempre più prestigiosi. E proprio in queste ore contraddistinte da informazioni diffuse da siti web e social che non hanno attinenza con la realtà Isidoro Di Meglio rassicura sulla piena funzionalità delle strutture e mette in guardia da ogni forma di “sciacallaggio mediatico”. Ci sono le immagini web in diretta a confermarlo. Non è casuale – evidenzia il Cs Thalia – che il gradimento dei lucani ricada sulla più ampia dimensione-vacanza che Ischia può offrire: mare, sole, terme, benessere, gastronomia, trekking, sport, escursioni, storia, cultura, eventi, shopping; il tutto, distribuito in buona parte dell’anno e, soprattutto, condito da un clima sempre mite ed ospitale anche nei mesi più rigidi.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*