Scomparsa Cardinale, il cordoglio di Adduce

Emanuele Cardinale è stato una delle figure rappresentative di un’epoca di forti battaglie per la difesa degli insediamenti industriali della Basilicata ed in particolare della valle del Basento.  Dirigente d’industria, scelto dal PCI per tenere in parlamento il fronte della lotta contro lo smantellamento dell’apparato industriale basentano, seppe interpretare con il suo carattere mite e riflessivo, ma con grande competenza e professionalità i contenuti di una battaglia difficile, negativamente condizionata dalle scelte sbagliate dell’ENI che aveva deciso di abbandonare la Basilicata.  Per farvi ritorno dopo alcuni anni solo per sfruttare i giacimenti petroliferi sparsi ormai per tutto il territorio lucano. Emanuele fu parlamentare e dirigente di un grande partito che anche grazie al suo contributo dialogava con rigore e dignità con gli operai, con i rappresentanti dell’industria e con il governo senza timidezza e men che mai subalternità. Anche per questa sua severa posizione subì qualche discriminazione proprio da parte del suo datore di lavoro. Consigliere comunale della città di Matera si batté in modo vigoroso per aprire alla città nuove prospettive anche combattendo le pratiche deleterie del clientelismo e dell’assistenzialismo.

Fu protagonista di quella grande stagione di ripresa del dibattito nazionale sul destino dei Sassi di Matera. Insieme a Emilio Colombo, Vincenzo Viti, Lello Giuralongo, Michele Cascino e allo stesso Raffaello De Ruggieri  animò il dibattito parlamentare sul progetto di legge per il riuso dei Sassi che sarebbe diventato quello strumento ricco di grande innovazione che ancora oggi costituisce esempio luminoso di buona legislazione, buona programmazione e soprattutto buona politica. Con l’On. Emanuele Cardinale scompare una figura di politico originale, schivo e determinato al tempo stesso. Certamente molto lontano dallo stereotipo di uomo rampante più facile da incrociare ai giorni nostri.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*