Antonio Miele, presidente Confartigianato Basilicata, è il nuovo Presidente di Inapa Confartigianato

Antonio Miele, presidente Confartigianato Basilicata, è il nuovo Presidente di Inapa Confartigianato. Lo ha eletto per acclamazione, alla presenza del Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti, il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Inapa.

L’INAPA è l’Istituto nazionale di patronato promosso da Confartigianato che tutela e assiste i lavoratori autonomi e le loro famiglie, i lavoratori dipendenti pubblici e privati e tutti i cittadini italiani e stranieri per l’ottenimento di prestazioni e benefici previdenziali, sociali e assistenziali, compresi quelli in materia di immigrazione.

Offre un servizio gratuito e altamente qualificato, attivo in tutta Italia, presso le sedi di Confartigianato: dalla consulenza sul raggiungimento dei requisiti pensionistici al calcolo della pensione fino all’invio agli Enti assicurativi dei documenti per la liquidazione delle prestazioni. Se necessario, l’assistenza si estende al contenzioso amministrativo o medico/legale. Per le consulenze mediche, l’Inapa si avvale di medici specialisti in medicina legale.

Con apposite convenzioni ministeriali, viene offerto anche un servizio legale a tutela dei diritti degli assistiti quando questi non sono riconosciuti. I ricorsi vengono seguiti gratuitamente a tutti i livelli della procedura giudiziaria. L’Istituto ha esteso la propria competenza a problemi di interesse generale in tema di welfare quali la salute e l’integrità fisica, il problema degli anziani, degli invalidi, del lavoro femminile.

Ad affiancare Antonio Miele sono stati eletti i Vice Presidenti Franco Buttazzoni (Vicario), Renato Perversi e Maurizio Gulina. Eletto anche il Comitato Esecutivo i cui componenti sono: Andrea Bissoli, Pietro Paolo Spada e Ferrer Vannetti.

Il Presidente Antonio Miele ha ringraziato i vertici di Confartigianato, il Presidente uscente di Inapa, Filippo Ribisi, e i rappresentanti del precedente Consiglio di Amministrazione che lasciano un Istituto in salute, nonostante le difficoltà attraversate negli ultimi 4 anni. A cominciare dalla cospicua riduzione dei finanziamenti pubblici, che con vari interventi legislativi sono stati tagliati di 75 milioni. Successivamente l’obbligo imposto ai Patronati di avere sedi in almeno otto Stati esteri, pena il commissariamento dell’Istituto stesso. Miele ha sottolineato l’importanza dell’impegno e del lavoro svolto dall’intera struttura dell’Inapa, dai funzionari della sede nazionale agli operatori sul territorio. “Credo fermamente – ha detto il Presidente Miele – nel ‘fare squadra’, modalità di lavoro con la quale confido di far raggiungere all’Istituto nuovi e positivi traguardi”.

 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*