A BALDANTONI CONFERITO Il Premio “Eccellenze Italiane in Europa”

Per rivalutare il Made in Italy, l’essere italiano all’estero, la sua evoluzione imprenditoriale, e la capacità di costruire e alimentare una cultura dell’italianità all’estero è stato firmato a Favara (Agrigento) un protocollo di cooperazione tra il presidente della Fondazione Italiani in Europa prof.Giuseppe Arnone e il presidente di Palazzo Italia Bucarest Giovanni Baldantoni al quale è stato conferito Il Premio “Eccellenze Italiane in Europa”. Al centro dell’iniziativa, che vede l’adesione di organizzazioni di categoria, Comuni ed enti locali, la crescita dell’imprenditorialità italiana all’estero, lo sviluppo dell’export, l’assistenza e la costante presenza a fianco degli italiani in Europa. E’ stato definito un calendario di eventi che si terranno a Settembre in Bucarest, Ottobre a Locarno, Novembre ad Amburgo, Dicembre in Belgio per finire il 6 Gennaio 2018 a Parigi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Da un’iniziativa “visionaria” del prof. Arnone, è nato un progetto che si concentra in Fondazione Italiani in Europa, fondazione con sede a Malta. Scopo della fondazione è quello di fornire opportunità a qualunque soggetto imprenditoriale e privato che intenda realizzare progetti di sviluppo che valorizzano il made in italy in Europa e nel Mondo. La firma del Protocollo di intesa tra Fondazione Italiani in Europa -Palazzo Italia Bucarest- sottolinea Baldantoni – è un segnale positivo di riconoscimento europeo per il nostro lavoro ed il nostro impegno nei Balcani con l’obiettivo di sostenere le aziende lucane e italiane di nuova costituzione che si affacciano al mercato dei Balcani, e che si conferma autorevole punto di riferimento per accordi di cooperazione internazionale. Palazzo Italia – sottolinea Baldantoni – è un incubatore  multifunzionale con spazi espositivi, sedi aziendali a prezzo competitivi ,show-room, aule per la formazione,sale riunioni,area per mostre permanenti, area  riservata al servizio di ristorazione lucana e italiana ed uno spazio dedicato alle attività della scuola di cucina Italiana. Promuovere il Made in Italy che è fatto anche e soprattutto di ricerca scientifica, innovazione e cooperazione prima che un impegno di lavoro è una passione. Sono più di 18.000 le imprese italiane attive in Romania (su 40.000 imprese italiane registrate) che investono in ogni settore economico. Lo scorso anno l’interscambio bilaterale ha raggiunto un livello record superiore ai 12,5 miliardi di euro e 1.800 nuove imprese italiane sono entrate sul mercato romeno. Secondo l’Ice solo la Basilicata ha un giro di export di 1,2-1,4 milioni di euro l’anno con punte che hanno toccato, nel 2011, la punta massima di 4,5 milioni di euro con quote di mercato oggi da recuperare. Quanto al turismo proiettato verso Matera 2019, con l’enogastronomia che fa da attrattore, i flussi di visitatori dai Balcani verso l’Italia e la Basilicata – sottolinea – registrano fasi alterne e pertanto è necessario ancora uno sforzo con una presenza costante degli sportelli turistici Italiani e regionali, presso Palazzo Italia quale più efficiente soluzione alla permanente assistenza necessaria ai Tour operator. Noi in ogni iniziativa che svolgiamo nella nostra sede – conclude Baldantoni – non dimentichiamo mai di promuovere Matera, i prodotti alimentari tipici e di qualità e il resto della regione.

A Giovanni Baldantoni il riconoscimento Eccellenza Italiani in Europa con la motivazione di essere attraverso la “sua creatura” (Palazzo Italia) “un valido riferimento per gli italiani all’estero”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*