Massafra: Cinema, teatro e architettura si incontrano

Domenica 30 Luglio 2017, alle ore 20.30, a Massafra (TA), sulle terrazze del Falsopepe, si terrà un incontro-dibattito sul tema “Periferie possibili” organizzato dal Teatro delle Forche, dall’associazione culturale “Il Serraglio” e dall’associazione culturale “Reset”.

All’incontro interverranno: Andrea Porcheddu, critico teatrale; Massimo Causo, critico cinematografico; Emmanuele Curti, archeologo (Matera 2019). Il dibattito sarà moderato dal regista Gianluigi Gherzi.

Sul tavolo di lavoro, le esperienze delle realtà del territorio impegnate sul tema, nelle sue diverse declinazioni: la periferia come spazio, con la sua fisicità architettonica ed umana; la periferia come luogo dell’anima e racconto; la periferia come pre-testo per una drammaturgia di teatro, a partire dai luoghi; la periferia del linguaggio espressivo, con le realtà più interessanti della cinematografia italiana emergente. Con gli interventi di: Vincenzo Madaro per Vicoli Corti & Cinzella Festival (cinema); Erika Grillo per il progetto Clessidra – ‘il teatro a partire dai luoghi’; Giancarlo Luce per la rassegna di teatro dei luoghi Massafra Secret; Carmine Elefante e Gabriele Leo per “La città spontanea” (architettura).

Le proiezioni video della serata saranno a cura di Alessandro Colazzo/sacodesign e Reset Chiatona.

Intanto, cresce l’attesa per la quarta edizione di “Clessidra”, in programma dal 5 al 9 Agosto a Chiatona, con il nuovo spettacolo teatrale itinerante “Dune. Sentieri possibili”, che sarà replicato al

tramonto, di notte, all’alba. Produzione Teatro delle Forche in collaborazione con Reset Chiatona. Idea progettuale Erika Grillo, regia di Gianluigi Gherzi. Con dodici attori in scena.

«La bellezza di oggi nasce dallo scarto – si legge nelle note di regia di Gherzi -. Riprende i luoghi abbandonati, maltrattati, diventati discarica, mare contaminato, abbandono. E lascia lavorare i desideri di chi quei luoghi comunque li ama, e vuole scoprire all’interno di essi il respiro di una trasformazione.

Allora il teatro muove i suoi attori viandanti, li immerge nelle dune, nei boschi bruciati, percorre con loro l’eco delle musiche furiose delle nostre estati, riscopre memorie nei paesaggi dimenticati, si avvicina a un’abbacinante visione di mare, dove le barche si rovesciano verso l’alto e gli occhi verso le stelle sconosciute di una visione di bellezza.

E le onde ricominciano a cantare, nel cuore dello spettacolo, degli  spettatori seduti in riva al mare,

a sospendere il tempo, a inventare di nuovo il tempo del teatro e del paesaggio».

La prenotazione è obbligatoria in quanto il “luogo speciale” prevede, necessariamente, un numero limitato di spettatori. Date e orari dello spettacolo: sabato 5 Agosto, doppia replica alle ore 19.30 e alle 22.30; domenica 6 Agosto, tripla replica, alle ore 6.00, alle 19.30 e alle 22.30; lunedì 7 Agosto, doppia replica, alle ore 19.30 e alle 22.30; martedì 8 Agosto, doppia replica, alle ore 19.30 e alle 22.30; mercoledì 9 Agosto, turno unico all’alba, alle ore 6.00.

Raduno in Via Amerigo Vespucci 57, a Chiatona, trenta minuti prima dell’inizio dello spettacolo.

Ticket: 8 euro. Per info e prenotazioni: www.clessidrateatro.it; info.clessidrateatro@gmail.com; 3497291060.

Massafra, 27 Luglio 2017

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*