Inaugurazione della Mostra A passi di Biodiversità

Un viaggio tra le bellezze naturalistiche delle Aree protette italiane e del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano nell’ambito della mostra “A passi di Biodiversità” promossa dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

L’iniziativa verrà inaugurata Venerdì 28 Luglio nella sede del Museo Archeologico Provinciale di Potenza

Marsico Nuovo, 24 Luglio 2017 – Anche il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese ha aderito alla Mostra “A passi di Biodiversità” promossa dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che verrà allestita nell’importante location del Museo Archeologico Provinciale di Potenza e sarà visitabile dal 29 Luglio al 14 Ottobre 2017. Il taglio del nastro avverrà Venerdì 28 luglio alle ore 10.30 alla presenza del presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, del direttore generale della Direzione generale per la Protezione della Natura e del Mare (PNM) del medesimo Dicastero, Maria Carmela Giarratano, del presidente e del direttore generale del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, Domenico Totaro e Vincenzo Fogliano.

Nell’ambito della Mostra del MATTM, dedicata all’immenso patrimonio naturalistico delle 23 Aree protette italiane, il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano avrà una sezione dedicata alle sue bellezze naturali e culturali ancora poco conosciute. Il visitatore verrà accompagnato in un entusiasmante viaggio virtuale ed avrà modo di conoscere ed approfondire le azioni di tutela e conservazione, di studio e ricerca che negli anni sono state portate avanti dall’Area protetta lucana, su molte delle specie faunistiche nidificanti in essa -tra queste la rara cicogna nera – o sulle specie floristiche che trovano nelle sue praterie il loro habitat naturale, come le meravigliose orchidee selvatiche.

“Il ‘capitale natura’ è quanto di più importante abbiamo in Basilicata”, ha affermato il presidente del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, Domenico Totaro. “Dobbiamo aumentare la nostra consapevolezza dell’immenso patrimonio ambientale in cui abbiamo la fortuna di vivere, perché possa divenire volano di sviluppo economico per il nostro territorio. Uno sviluppo che avvenga in modo sostenibile e nel rispetto delle risorse e delle comunità locali. Senza dimenticare che l’ambiente e la sua tutela è una priorità assoluta imprescindibile”, ha concluso Totaro.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*