CinemadaMare a Maratea, il sindaco Cipolla: “E’ uno spettacolo vedere tanti giovani filmmakers”

Il festival diretto da Franco Rina ritorna per la settima volta nella Perla lucana del Tirreno con più di ottanta giovani autori provenienti da tutto il mondo 
Si è aperta ufficialmente stamattina a Maratea la sesta tappa della quindicesima edizione di CinemadaMare: il più grande raduno di giovani filmmakers del mondo. Nel corso di un incontro tenutosi a Villa Tarantini con i giovani cineasti che partecipano al festival, il direttore Franco Rina ha evidenziato la quantità e la qualità dei cortometraggi realizzati durante la tappa precedente, nel borgo lucano di Sant’Angelo le Fratte, in provincia di Potenza.
“E’ importante in questo festival fare film”, ha detto Rina ai giovani cineasti. E poi ha aggiunto: “CinemadaMare non è un concorso che punta alla passerella o al trofeo. Non è nello spirito di questa iniziativa spingere i partecipanti alla competizione. Siamo qui per organizzare una grande palestra del cinema”.
Il sindaco della città, Domenico Cipolla, nel dare il benvenuto ai giovani filmmakers, ha ricordato che CinemadaMare ritorna a Maratea per la settima volta e “ogni anno è uno spettacolo vedere tanti giovani registi, sceneggiatori e attori che girano per le nostre strade e rendono viva la nostra comunità”. “Già nelle scorse edizioni – ha aggiunto il primo cittadino – diversi miei concittadini hanno partecipato alla realizzazione dei cortometraggi girati qui a Maratea, sentendosi parte importante di queste produzioni cinematografiche”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sono oltre ottanta finora i ragazzi che si sono uniti al raduno cinematografico itinerante, provenienti da circa trenta Paesi diversi: dal Medio Oriente al Sudamerica, dall’Asia all’Europa. Nel presentare i nuovi arrivati il direttore Rina si è soffermato con alcuni ragazzi provenienti dal Venezuela: “Siamo vicini al popolo venezuelano, con la speranza che il vostro Paese possa al più presto ritrovare pace e democrazia”.
CinemadaMare farà tappa a Maratea fino al 30 luglio e poi ritornerà di nuovo in Basilicata ad agosto con le tappe di Nova Siri, dal 14 al 19, e Matera, dal 20 al 26.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*