Prende il via Festambiente ragazzi – Il bosco che vorrei Bosco Maglie Grumento Nova

Attività, giochi, musica e cultura nello spazio naturale del Bosco

A conclusione delle attività del campo di volontariato internazionale ‘the wood I wish’, che ha visto impegnati giovani volontari stranieri dal 20 Giugno per realizzare un grande parco di divertimenti in natura, il nostro “Festambiente ragazzi-il bosco che vorrei”, ha preso il via il ricco cartellone di attività ed eventi che si realizzeranno nel bosco Maglie di Grumento Nova – tra il lago del Pertusillo ed il parco archeologico di Grumentum.

“Festambiente ragazzi-il bosco che vorrei”, dall’8 al 16 Luglio sarà aperto al pubblico per sperimentare e vivere un laboratorio dell’ospitalità basata su attività ludiche, sportive e culturali all’aperto e incuriosire i giovani alla conoscenza del nostro territorio, ricco di risorse naturali, produzioni agroalimentari di qualità, storia e cultura.

Tutto l’allestimento del Parco è stato realizzato durante il campo di volontariato utilizzando elementi naturali e di riciclo: con il legno recuperato nel luogo sono state realizzate tensostrutture, installazioni aeree e con balle di lana, pannelli interattivi sonori, oltre a una serie di percorsi per la motricità in natura.

“Festambiente ragazzi-il bosco che vorrei”, è aperto da oggi alla partecipazione dei ragazzi del territorio che saranno impegnati quotidianamente in eco tornei ed attività ludiche, ed alla sera cinema, musica e spettacoli.

Un modo nuovo, diverso e rispettoso della natura per vivere la natura, senza sopraffarla e senza distruggerla, realizzando opere in armonia con il territorio, rispettose di tradizioni antiche e che possono rappresentare in futuro anche occasione di sviluppo sostenibile per tutta la valle.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ la val d’Agri che vuole agganciare la modernità di un futuro fatto di qualità e sostenibilità quella che scende in campo con Legambiente, fare per recuperare speranze, capacità di fare e progettarsi un futuro che non guarda al secolo scorso ma sa piuttosto rappresentare un esempio di avanguardia e coerenza.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*