#èPARTEdiTE: AL VIA LATERZA ESTATE 2017!

Un ragazzo che si confonde nel paesaggio, che si mescola al territorio, che ne diventa parte, un tutt’uno. La sua maglia si confonde con il colore del cielo, i calzoncini con il verde della gravina: sono le stesse persone che abitano un luogo a costituirne l’identità, le caratteristiche, il fascino. Un messaggio di appartenenza -#èPARTEdiTE – per riappropriarsi di un’identità che forse, negli ultimi tempi, si è un poco indebolita.

E’ l’illustrazione del nuovo cartellone dell’estate laertina, che vuol offrire la possibilità di poter vivere un’estate nel proprio paese all’insegna dell’arte, della cultura, del divertimento, e al contempo promuovere il territorio attirando i tanti turisti che da qualche anno ormai scelgono Laterza per passare un  periodo delle proprie vacanze, nonché quelli presenti sul litorale jonico e nella vicina Matera, Capitale Europea della Cultura 2019.

E’ questo l’obiettivo del cartellone 2017 di Laterza Estate, che propone eventi di carattere musicale, teatrale, ambientale, storico, artistico e gastronomico, sia attraverso artisti e associazioni locali, sia con ospiti di rilievo nazionale e internazionale. Il tutto inserito all’interno delle cornici naturali del territorio, dal Centro Storico al Palazzo Marchesale, fino alla nostra maestosa Gravina.

ARRIVA “CARSICA”…

Nell’ambito del più ampio programma di interventi della stagione estiva 2017, Laterza Estate racchiude gli appuntamenti del festival CARSICA, una rassegna di eventi condivisi con diversi Comuni del Parco Terra delle Gravine, incentrata sulla musica di qualità e orientata a rafforzare l’attrattività dei comuni dell’area e a favorire la fruibilità di paesaggi naturalistici prossimi alle gravine –luoghi rappresentativi della pietra scavata – e agli edifici storici di pregio e ai trulli – luoghi della pietra costruita.

Se il carsismo è connesso all’azione di erosione dell’acqua, quest’ultimo diventa uno degli elementi dominanti nel programma di interventi del Festival estivo, con la Banda Osiris (7 agosto) che presenta un lavoro di approfondimento tra scienza e musica. Un omaggio all’acqua declinata in tutte le sue possibilità musicali e filtrata dalla lente deformante dalla caratteristica visione distorta e leggera.

L’aria è elemento che attraversa i territori e ne connota i particolari suoni, riprodotti nell’ambito della residenza proposta dall’organizzazione belga Evolplay nell’ambito del progetto “Espaces cyclophones” (23 luglio), nel quale biciclette e ruote usate delle comunità locali vengono utilizzate per realizzare installazioni ecosostenibili sonore in paesaggi naturalistici. L’aria è anche quella delle trombe di Roy Paci e Aretuska (3 agosto), che segnano gli itinerari e i confini con la musica mondiale, del piano di Alessandro Martire (15 agosto) che con il suo “Flames of Joy – Wolrd Tour” si è esibito in prestigiose Università e Teatri di tutto il mondo e del violino di Alessandro Quarta 5et (28 luglio). Martedì 1 agosto andrà invece in scena “L’Opera da pochi soldi” diretta da Luigi de Biasi con la prestigiosa partecipazione della Fondazione Orchestra Lucana (e il “nostro” maestro Vincenzo Perrone).

…MA NON SOLO!

Oltre il cartellone di CARSICA, l’offerta musicale resta molto interessante: ritorna Mario Rosini il 14 luglio in Piazza Vico Balbo. Il 20 agosto toccherà ad Alexian Santino Spinelli, esponente della cultura Romanì in Italia, insignito della cittadinanza onoraria laertina nell’aprile 2016, che si esibirà insieme alla sua orchestra con il suo “Viaggio nella musica Ròm”. Il programma vedrà poi il 25 agosto la serata “N-Grave – Elecro-mechanic Music Festival 1.0” nella Corte del Palazzo Marchesale, con l’esibizione del nostro concittadino Giuseppe Acito e di un’autentica leggenda della musica elettronica mondiale: Wolfgang Flür, storico componente e fondatore (ora ex) dei Kraftwerk, gruppo considerato tra i pionieri della musica elettronica.

Si difenderanno bene anche i musicisti locali, con Pietro Lazazzara, Sebastiano Conte, Antonio Solazzo e il loro “The Art of Gypsy Jazz”, e i “Siend’ u saund – Rhythm & pop blues band”. Immancabile l’appuntamento con “Garage Aperti” del 21 agosto che darà spazio alle giovani band locali in Piazza Vico Balbo.

“SIPARIO A CORTE”

Ricco e importante anche il calendario di “Sipario a Corte” che proporrà spettacoli teatrali volti a favorire lo sviluppo di un settore che negli ultimi anni ha conosciuto un rinnovato vigore. Si parte da sabato 8 luglio con“Perfetti sconosciuti” dell’Accademia di danza “Alda Russo”, domenica 9 luglio con “Morta prejiate majie arruate” della compagnia Arci “Il Ponte” di Ginosa, martedì 11 luglio con “Vieni al Varietà” e “Sister Act” del 4 agosto a cura dell’U.T.E.P., mercoledì 12 con “Sono un ragazzo fortunato” del TeatroLab “Restiamo Umani”, e mercoledì 26 luglio e 2 agosto con, rispettivamente, “Alice nel Buio” e “Mistery Ladies” dell’associazione “Stili con stile”.

“SVILUPPARCO”

Ancora protagonisti i ragazzi del C.E.A. (Centro di Educazione Ambientale) con la rassegna “SvilupParco” giunta ormai alla settima edizione, che con i più svariati eventi sulle tematiche ambientali mira a diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile. Saranno  proposte iniziative ed eventi volti a conoscere e rispettare l’ambiente e valorizzare le ricchezze del territorio (produzioni locali, didattica scolastica, workshop, laboratori di autoproduzione, escursioni, pet-therapy) con gli incantevoli scenari naturalistici, come quello della spettacolare Gravina e le attività che vengono eseguite al suo interno. La rassegna partirà il 23 luglio con l’inaugurazione della rinnovata sede (con attività per bambini, un concerto e i sopracitati “Cyclophones” per il festival CARSICA) alla Pineta Scivolizzo e poi si snoderà tra escursioni (30 luglio e 4 agosto), un convegno (27 luglio), un trekking letterario (5 agosto) e un’esperienza di “Wild Theatre” (28 luglio), workshop di teatro in natura in collaborazione con il TeatroLab “Restiamo Umani”.

SAGRA DELL’ARROSTO, MASSERIE APERTE E…

Immancabile la presenza dall’ormai storica Sagra dell’Arrosto che, come da tradizione si terrà la prima domenica di agosto, domenica 6, vero e proprio simbolo della tradizione gastronomica locale che animerà Piazza Vittorio Emanuele.

Con Masserie Aperte invece si potranno conoscere le offerte turistiche di tre masserie didattiche di Laterza del Club di Prodotto “Slow Discovery” istituito nell’ambito del Piano del Turismo LaterzaTerradiScoperte. La rassegna, iniziata lo scorso 25 giugno presso l’Allegra Fattoria delle Murge, proseguirà il 18 luglio alla “Valle degli Asini” e il 25 luglio all’agriturismo “Sierro Lo Greco”.

Non mancheranno infine gli eventi più divertenti e scanzonati come il Cabaret, la Corrida del Marchese, il confermatissimo appuntamento con “La pellicola d’autore” con quattro proiezioni, tante attività ludiche e di richiamo storico, artistico, sociale e ambientale: da “Sulle tracce del turchino” con i laboratori artigianali sull’arte ceramica, promosso dall’Ufficio I.A.T. , all’ “Out of Africa: music, food and cultural festival” dei Laboratori Sociali Alchera, fino alla mostra d’arte personale di Marika Gravina e le attività culturali della Biblioteca Comunale.

Insomma, eventi per tutti e di tutti i gusti attendono l’estate laertina, non resta che scoprirla!

ALCUNE SCHEDE ARTISTICHE

03/08 Ore 21.00 PIAZZA VITTORIO EMANULE – LATERZA

ROY PACI & ARETUSKA

E’ arrivato in radio, “TIRA”, il nuovo singolo di ROY PACI & ARETUSKA che anticipa l’uscita a settembre del nuovo disco di inediti! Il brano dal sound accattivante ed energico è disponibile in tutti gli store digitali e su tutte le piattaforme streaming. Online anche il video di “Tira”, un racconto dal taglio cinematografico in cui le immagini, la musica e le parole del testo parlano da sole. Un campo di battaglia, uno scontro a due in cui il conflitto, anche solo per un attimo diventa abbraccio.  Il video è visibile al seguente link: www.youtube.com/watch?v=kdVcjCK1mso.

Un ritorno energico quello dell’eclettico cantante, trombettista, compositore e arrangiatore siciliano e della sua band. “Tira” è un brano dal ritmo incalzante, una melodia all’unisono come nello stile delle bande della sua Sicilia e un’elettronica generata comunque da strumenti e oggetti analogici, grazie al sapiente lavoro del produttore Dani Castelar. Nel testo, a firma di Daniele Silvestri, le parole rotolano con forte pregnanza metaforica. Al centro del brano una fune contesa come immagine di vita – un misto di forza, equilibrio e pazienza – e la vita come un gioco, nel quale è comunque importante non arrendersi.

ROY PACI & ARETUSKA presenteranno live il nuovo singolo e i loro più grandi successi.

07/08 Ore 21.00 PIAZZA PLEBISCITO – LATERZA

BANDA OSIRIS

La nuovissima produzione della Banda Osiris che continua approfondendo il filone tra scienza e musica. Un omaggio all’acqua declinata in tutte le sue possibilità musicali e filtrata dalla lente deformante dalla caratteristica visione distorta e leggera.

Quattro rabdomanti vanno alla ricerca dell’acqua per l’universo guidati dai loro strumenti. Incontreranno molte domande, personaggi assurdi e surreali e proveranno a rispondere sempre e soltanto attraverso la musica.

Un viaggio estremamente surreale in una nuova forma sempre più eclettica. Un analisi sarcastica e divertente su di un bene prezioso come non mai. Una stralunata risposta completamente nuova porterà i quattro professori a decidere se lasciare la terra oppure insistere a trovare il lato divertente e creativo di un problema enorme.

 

28/07 Ore 21.00 PALAZZO MARCHESALE – LATERZA

ALESSANDRO QUARTA 5ET
Alessandro Quarta, classe ’76, violinista, compositore, arrangiatore. Talentuoso fin dalla nascita e salentino. Vanta collaborazioni con i più grandi artisti mondiali: Aretha Franklin, Ray Charles, Jamiroquai, James Brown, Tina Turner, Tom Jones, per citarne alcuni. E’ maturato alla luce delle sue molte incursioni in territorio blues, soul e pop, fino a diventare il musicista non convenzionale che conosciamo oggi. Con il progetto Alessandra Quarta and his Quintet porta alla ribalta la capacità improvvisativa di Alessandro, tra pura energia blues, cantabilità e un suono che si fa, a tratti, più intimistico, rivelatore dell’anima segreta del musicista salentino. Ultimo particolare: suona un violino “Giovan Battista Guadagnini” del 1761…

01/08 Ore 21.00 PALAZZO MARCHESALE – LATERZA

“L’OPERA DA POCHI SOLDI” – FONDAZIONE ORCHESTA LUCANA E GARBO TEATRALE, REGIA DI LUIGI DE BIASI

L’Opera da pochi soldi, liberamente e scherzosamene tratta dalla celebra “Opera da tre soldi” di Bertold Brecht. Scritta da Luigi De Biasi, regista nonché attore protagonista, “L’Opera da pochi soldi” racconta al pubblico uno dei più grandi successi teatrale degli anni venti, con una originale, acuta rivisitazione tratta dal capolavoro Brechtiano. L ‘interazione con la musica è stata realizzata dai musicisti della Fondazione Orchestra Lucana diretti da Vincenzo Perrone: Natalia Bonello al flauto e Giulio Giannelli all’ottavino, al clarinetto Vincenzo Di Pede, Bruno Friolo e Cosma Lacanfora, Vito Soranno al sax contralto, il tenore Nunzio Locantore, impegnato anche al sax soprano, Giuseppe Marcosano e Raffaele Marcosano ai fagotti, Nicola Ferri e Ruben Covelli alla tromba, Domenico Lauria al trombone, Giuseppe Scarati alla tuba, Vittorio Pasquale alla chitarra, Giacomo Desiante alla fisarmonica, Pierangelo Pellegrino ai timpani, Nunzio Pietrocola alle percussioni, Chiara Lacertosa al pianoforte.La rappresentazione teatrale ha coinvolto Luigi De Biasi nei panni di Mackie Messer, Francesca Marinelli nel ruolo di Polly Peachum, Francesco Mitolo ha interpretato il capo di polizia Brown, Alessia Andaloro, Alessandra Spada si sono cimentate nel ruolo di due prostitute mentre Rosa Margiotta era la proprietaria del bordello Jenny Diver (Rosa Margiotta).

15/08 Ore 21.00 PALAZZO MARCHESALE – LATERZA

“FLAMES OF JOY”: ALESSANDRO MARTIRE IN CONCERTO

Chi dice Alessandro Martire dice un giovane talentuoso pianista e compositore che negli ultimi anni ha stregato il pubblico italiano e non solo. La sua attività concertistica con musiche originali, lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo: da Hong Kong a Seoul passando per Boston. Il segreto del suo successo? Melodie intime e riflessive e un personalissimo stile che coniuga la musica classica contemporanea con l’innesto di elementi derivati dalla musica pop, minimalista e crossover. E Alessandro Martire si prepara ora a fare tappa a Laterza con il suo fortunato “Flames of Joy World Tour 2016-2017”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*