PISTICCI: VIAGGIO UMANITARIO E SOCIALE IN ALBANIA

Matera, Pisticci, Valona, triangolo per un viaggio umanitario  e sociale in terra di Albania. Una esperienza di fede e carità verso i fratelli di quella terra, che si è felicemente consumata nei giorni scorsi.  Presso il Centro Sociale Murialdo nella cittadina di Fier, infatti,  sono state effettuate numerose raccolte di sangue  su base volontaria. Anima della iniziativa il dr. Carlo Gaudiano, (accompagnato dalla moglie signora Maria) medico ospedaliero di Matera e specialista in anestesia, rianimazione ed ematologi, nonché presidente della Associazione Onlus “Un cuore per….” per la prevenzione e terapia dell’Anemia Mediterranea. La sua storia è quella di un medico che dal 2001 va in Albania  in volontariato puro, effettuando screening di  massa (oltre 12 mila screening  in questi 15 anni per la ricerca di portatori sani del tratto talassemico), All’Ospedale di Valona,  ora non nascono più bambini con l’anemia mediterrane. Una grande conquista per un risultato straordinario. Già l’anno scorso  fu effettuata  una prima donazione con l’iniziativa di una nostra delegazione. Quest’anno l’esperienza è stata replicata  con la presenza di una rappresentanza dell’AVIS pisticcese, l’Associazione Maria di Nazareth nella persona della signora  Rosetta Laviola, Pasquale Lombardi, Davide Vena, Pietro Calandriello, Giuseppe D’Alessandro, del Vice Presidente Nazionale ADOCES Antonio Lombardo di Picerno e del dr. Mario Schillizzi già analista dell’ospadale di Tinchi. Accolti nell’Ospedale di Valona  dal Console Generale d’Italia in Valona, Luana Micheli e dal sindaco della città Dritan Leli, l’evento ha suscitato la solidarietà e l’entusiasmo di tanti cittadini di diversa estrazione sociale. Sessanta i potenziali donatori  tra i quali dopo lo screening medico, sono stati selezionali gli idonei al prelievo . Tra i donatori anche militari italiani della Guardia di Finanza in missione in quella terra. Il viaggio è stata anche la occasione per conoscere altre realtà legate  al nostro paese e attive in Albania  come il Centro Cattolico Murialdo di Fier  dei padri Giuseppini e l’Opera delle Suore Alcantarine nella periferia di Babica e Madhe con il loro servizio caritativo nel  centro Shen Francesko per l’accoglienza di bambini e ragazzi con storie difficili che, per l’occasione, ha visto anche la presenza della sorella pisticcese Valentina Vena  e dove prossimamente saranno destinati consistenti aiuti da parte dell’Associazione Maria di Nazareh di Pisticci, che in passato si è già distinta con consistenti aiuti ai paesi poveri ed alle zone terremotate della nostra nazione. Al ritorno, viva soddisfazione è stata espressa  dalla delegazione e in particolar modo dal dottor Gaudiano, per una esperienza  umanitaria verso la gente di quel paese soprattutto piccoli. Da ripetere, naturalmente.

MICHELE SELVAGGI  

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*