Il Coro della Polifonica Materana “Pierluigi da Palestrina” presenta la sua nuova produzione discografica, “Contemporanea”

“Contemporanea”, edito da Farelive (www.farelive.com)

Il CD “Contemporanea” nasce con il duplice intento di promuovere l’attività corale amatoriale svolta dal Coro della Polifonica Materana “Pierluigi da Palestrina” sotto la direzione artistica del M° Carmine Antonio Catenazzo e di realizzare un significativo “consuntivo” della programmazione realizzata nel corso del 2016 nell’ambito del progetto “Salvaguardia del Patrimonio Musicale Tradizionale” promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale dello Spettacolo dal Vivo.

Il progetto è destinato a incentivare l’interesse dei giovani e della collettività per la produzione musicale non professionistica per mezzo di eventi di qualità, coinvolgendo cori amatoriali e complessi bandistici rappresentativi del patrimonio musicale tradizionale nazionale, con varietà di repertorio e offerta di nuove composizioni. Pertanto, in base a quanto previsto, nel 2016 sono stati realizzati eventi tesi a pubblicizzare e valorizzare la produzione musicale amatoriale e la sua salvaguardia, rivolti in particolare al pubblico giovanile, che hanno visto coinvolti anche enti locali quali il Comune di Matera, la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della Basilicata, il Conservatorio di Musica “E.R. Duni” di Matera, la Fondazione Matera 2019.

Nel CD sono riportati 20 brani musicali scelti tra quelli che nel corso dell’anno hanno maggiormente e più significativamente caratterizzato il repertorio del Coro e le manifestazioni promosse. Sono brani “live” individuati soprattutto nel ventaglio della produzione musicale contemporanea sacra e profana e della tradizione (natalizia, popolare) “rivisitata” in chiave corale in epoca moderna. Da qui il titolo Contemporanea, ovvero, dal latino, “cose contemporanee”.

Di particolare rilievo il brano “Di Luce” di Angelo Bernardelli, eseguito in “Prima Assoluta” a Matera proprio nel 2016, ma anche le armonizzazioni corali dei brani in vernacolo materano curate, a seguito di un lavoro di ricerca sui testi, sulla musica e sugli “usi e costumi” dell’accompagnamento dei brani stessi, dal Direttore Artistico del Coro, Carmine Antonio Catenazzo.

La finalizzazione sonora dei brani è stata curata da Eustacchio Montemurro (www.audionova.it), il progetto grafico realizzato da Peppino Barberio (www.phibrilla.com), che ha scelto come immagine di copertina un’opera dell’artista materano Giovanni Dell’Acqua, “Sonata dorata”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*