Presentata con successo la Petizione FAI e Rotary per Torre Guevara

È stata presentata il 9 giugno a Potenza la petizione per la demolizione del plesso scolastico parzialmente in disuso antistante la Torre Guevara, nell’ambito della manifestazione “Alla scoperta della Torre Guevara”, organizzato dalla Delegazione FAI Potenza, in collaborazione con il Rotary Club Torre Guevara e l’IIS Da Vinci.

Il Capo Delegazione FAI Potenza, Lidia Pantone, ha promosso questa petizione con l’intento di restituire l’antico splendore a questo bene così importante per la città di Potenza e per la sua comunità, permettendone la piena fruizione pubblica e la valorizzazione ai fini turistici.

È stata molto sentita la partecipazione all’evento, sia da parte delle istituzioni, che hanno dimostrato un lodevole interesse e grande sensibilità verso questa tematica, sia da parte delle associazioni che sostengono questa iniziativa, come Planar, Resilient Europe Potenza, Visioni Future, Potenza più, Interact, Un passo Avanti, Avis Potenza, We love Potenza, Ordine dottori agronomi e forestali Provincia di Potenza, sia da parte dei tanti cittdini presenti all’evento.

Come ha ricordato il Primo cittadino di Potenza, Dario De Luca, durante il suo intervento, un luogo storico della Città, come la Torre Guevara, merita di essere fatto conoscere a quelle generazione che non hanno mai potuto apprezzarla e diventare così una piacevole riscoperta per tutti i potentini che potranno riappropriarsi di un luogo simbolo della loro comunità.

Anche il Presidente della Provincia, Nicola Valluzzi, unendosi agli intenti del sindaco, ha espresso la volontà di realizzare un intervento di riqualificazione dell’intera area che possa consegnare alla fruibilità questo spazio storico di Potenza, affinché sia accessibile e visitabile dai cittadini, nel tentativo di ridare importanza e forza attrattiva al centro storico.

Un primo passo in questo senso è stato compiuto qualche mese fa, con la concessione da parte della Provincia di Potenza della Torre all’Ordine provinciale dei Dottori Agronomi e Forestali, per la realizzazione di uno spazio verde aperto alla cittadinanza e come sede dell’Ordine.

Il Consigliere regionale Michele Napoli ha posto l’accento sulla valenza storica e sociale di questo bene, che necessita di un giusto e concreto progetto di valorizzazione, da compiere in sinergia con le amministrazioni e tutti gli attori coinvolti.

Al termine degli interventi è emersa, pertanto, la volontà da parte delle amministrazioni presenti di redigere un protocollo di intesa al fine di realizzare questo importante obiettivo.

Durante la serata, gli Apprendisti Ciceroni dell’IIS Da Vinci hanno guidato i visitatori all’interno della Torre, dimostrando il ruolo centrale che la scuola riveste in progetti di valorizzazione del patrimonio culturale, storico e artistico.

Grazie alla collaborazione della scuola con il FAI, come ha affermato la Dirigente Scolastica dell’IIS Da Vinci di Potenza, Alessandra Napoli, infatti, si è riusciti a trasmettere ai giovani la consapevolezza dell’importanza del patrimonio culturale della propria città, invitandoli a vivere in prima persona un’esperienza di cittadinanza attiva fuori dalla scuola.

A meno di 24 ore dal lancio della petizione sono state tante le adesioni arrivate sulla piattaforma Change Org, più di 200, e un centinaio quelle cartace. L’invito del FAI e del Rotary Club a tutta la cittadinanza è di continuare a sostenere l’iniziativa accedendo alla pagina https://www.change.org/p/restituiamo-a-potenza-la-bellezza-della-torre-guevara , per realizzare il sogno di “liberare “ la Torre e farla emergere in tutta la sua bellezza.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*