Ritardi dell’avvio delle giornate dei lavoratori forestali addetti all’antincendio boschivo della Val d’Agri – Sit-in di protesta

Esposito (Flai Cgil), Nardiello (Uila Uil), Lapadula (Fai Cisl): “Se non avremo risposte dall’Area Programma proclameremo lo sciopero”

Si è svolto questa mattina davanti alla sede dell’Area Programma Val d’Agri il sit-in di protesta dei 54 lavoratori forestali addetti all’antincendio boschivo (Aib) della Val d’Agri che prenderanno servizio soltanto a partire dal primo luglio, non raggiungendo così le 151 giornate lavorative.

A seguito della protesta si è svolta un’assemblea con i segretari generali Flai Cgil Basilicata Vincenzo Esposito e Uila Uil Basilicata Gerardo Nardiello e il coordinatore provinciale Fai Cisl Antonio Lapadula durante la quale i lavoratori si sono resi disponibili a rinunciare formalmente a svolgere l’antincendio boschivo e a lavorare da subito anche sui cantieri per raggiungere le giornate previste.

“Se entro domani non dovesse giungere alcuna comunicazione da parte dell’Area programma – dichiarano Esposito, Nardiello e Lapadula – proclameremo subito lo sciopero e mettere in atto forti azioni di protesta previsti già nella giornata di mercoledì mattina davanti al palazzo regionale”.

 

Potenza, 5/6/2017

 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*