Dichiarazioni di Mario Polese su manifestazione “Terzo anno in Consiglio”

“Un immenso grazie per la presenza calorosa e per l’affetto dimostrato, anche quest’anno, a tutti i cittadini presenti sabato alla manifestazione che è diventata non solo un appuntamento fisso ma anche una vera e propria agorà. La partecipazione e la condivisione continuano ad essere le linee guida del percorso che stiamo compiendo, giorno dopo giorno, con entusiasmo, merito e voglia di fare”. Queste le parole del Consigliere regionale Mario Polese sull’iniziativa “Terzo anno in Consiglio” svoltasi sabato 20 maggio presso l’Auditorium Cecilia Salvia di Tito.
“Il mio grazie va a tutta la maggioranza consiliare presente, al Presidente Pittella e soprattutto a chi è salito sul palco per raccontare le mie azioni quotidiane in Consiglio. Tante le donne che in tre minuti hanno saputo illustrare le ricadute delle attività politiche messe in campo. A partire dalla presidente del Leo Club Potenza, Ivana Grillo, che ha rimarcato l’importanza della Legge sulla Sussidiarietà per le associazioni, all’avvocato Incoronata Bochicchio che ha sottolineato quanto sia importante oggi la Proposta di legge “Contrasto al Mobbing” già approvata in Quarta Commissione. Come non citare poi la preside della I.C. Busciolano e dell’Istituto Superiore “F. Nitti”, Lucia Girolamo, che ha spiegato quanto sia importante completare l’iter di approvazione della proposta di legge sulla lotta al bullismo e al cyberbullismo”.

“La serata di sabato, però, è stato anche un momento di riflessione politica – sottolinea il consigliere Polese – che ha dato spazio alle giovani proposte e novità. Cito la proposta di legge sulle Pari Opportunità, illustrata dall’avv. Morena Rapolla, su cui la Regione non può più attendere. E ancora il coraggio e la determinazione di un amministratore lucano, Antonio Rizzo, il più giovane sindaco della Basilicata, del Mezzogiorno e del Pd, che ha saputo raccontare l’escalation del suo percorso politico e amministrativo con grande coinvolgimento. E infine la giovane Lydia Postiglione, pianificatrice territoriale, che nonostante stia terminando un dottorato di ricerca in beni culturali e del territorio fuori i confini regionali non dimentica la sua terra e ci ha raccontato la nascita di una nuova associazione, Potenza +, che prova a mettere insieme le migliori idee nei grandi centri urbani”.

“L’evento di sabato – continua Polese – lancia una grande segnale che noi politici e uomini delle istituzioni non possiamo non ascoltare: i cittadini ci chiedono a gran voce di partecipare alla res pubblica mettendo a disposizione i loro “talenti”. Ed è questo, a mio avviso, il vero antidoto ai populismi. Una battaglia, quindi,  che possiamo vincere solo agendo con il coraggio della verità,  premiando il “merito” e riconoscendo le istanze della collettività.”
“Filo conduttore della serata – conclude Polese – è stata la concretezza, quella delle idee e della progettualità.  Ho chiesto, infatti, ai tanti presenti di essere “coraggiosi e temerari”, di esser protagonisti scrivendo su un foglio, distribuito all’ingresso del centro per la creatività Cecilia Salvia di Tito, un pensiero, un’idea, un desiderio sulla Basilicata del domani. Tanti gli spunti pervenuti, tanti altri ancora possono essere inviati a segreteriapolese@gmail.com . Proverò a raccoglierli tutti in una sintesi della serata e ad inserirli in un documento che presto invierò nella mia newsletter e a tutti i sindaci, segretari e presidenti di associazioni, ordini e movimenti di Basilicata, per avviare un percorso di mobilitazione cognitiva territoriale e per piantare insieme quel seme della speranza per la generazione che verrà”.

 

Mario Polese
Consigliere della Regione Basilicata

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*