MARINAIO PISTICCESE UNICO LUCANO A BORDO DELL’AMERIGO VESPUCCI

PISTICCI. Un  onore per la nostra città, la presenza a bordo  del “veliero più bello del mondo” l’Amerigo Vespucci – fiore all’occhiello  della Marina Militare Italiana – di un giovane marinaio pisticcese. La nave   è salpata dal porto di La Spezia lo scorso 19 aprile per una lunga rotta di 5 mesi  per solcare i mari e gli  oceani della terra,  come ambasciatrice dell’arte, della cultura dal made in Italy e come portatrice di pace nel mondo. Francesco Di Bello di 25 anni, questo il nome del fortunato  giovane marinaio nostro compaesano che vive a Marconia con la propria famiglia,  laureato in Economia e Gestione  delle Imprese con la passione del mare fin dalla giovane età, ha scelto la carriera militare superando il concorso in Marina, arruolandosi e dopo un  corso di addestramento è stato  scelto per imbarcarsi a bordo del  prestigioso veliero della Marina Militare Italiana, appunto la nave scuola Amerigo Vespucci. “Per me – ci diceva abbastanza emozionato il  giovane ufficiale, qualche giorno fa prima dell’imbarco – è una grande emozione  ma soprattutto  un grande onore  essere ospitato a bordo della Amerigo Vespucci, la unità navale che meglio rappresenta il cambio tra tradizione e innovazione con i valori e la storia della nostra gloriosa marina. Il nostro – come lo ha definito il Comandante , Angelo Patruno – è un carico preziosissimo con gli allievi della prima classe che poi potranno essere i futuri dirigenti  delle forze armate. Come ci hanno insegnato – aggiungeva – Impareremo a navigare –  scrutando le stelle  e  fronteggiando le forze dei venti e delle maree”. Il veliero salpato lo scorso 19 aprile dal porto di La Spezia, attraverso un impegnativo viaggio con la traversata atlantica, raggiungerà gli Stati Uniti d’America, dove ritorna   dopo 16 anni. Se il programma verrà rispettato, il lungo viaggio si concluderà  ritornando nel porto ligure da cui è appena partito, il prossimo 23 settembre.  L’Amerigo Vespucci , come simpaticamente ci ha raccontato il ragazzo, fu definita  “la nave più bella del mondo” attraverso una frase  lanciata  dalla portaerei  americana  “USS Indipendence” nel 1962, tramite alfabeto morse, nel cuore del Mediterraneo. “Chi siete” avevano chiesto in mare gli americani al mezzo in avvicinamento. “Nave scuola Amerigo Vespucci” la risposta. E loro dalla portaerei di rimando:  “Siete la nave più bella del mondo”.

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Rispondi