APe Day: come andare in pensione prima

Venerdì 19 maggio apertura straordinaria del Patronato Acli per informare i cittadini sull’Anticipo Pensionistico. La direttrice Ferrara: “Scegliamo insieme la misura migliore”

E’ ormai prossima l’attivazione delle nuove misure di “flessibilità pensionistica” introdotte dall’ultima legge di bilancio: APe Sociale, APe Volontario e le pensioni quota 41 per i lavoratori “precoci”. Opportunità queste che si affiancano ai già esistenti e operativi benefici per lavori usuranti, opzione donna e cumulo gratuito. Sono tutte possibili soluzioni per andare in pensione prima rispetto alla riforma Monti-Fornero del 2012.

Per presentare le nuove possibilità il Patronato Acli di Potenza effettuerà venerdì 19 maggio l’APe Day, una giornata di apertura straordinaria espressamente dedicata all’anticipo pensionistico.

“La legge – spiega la direttrice del Patronato Acli Raffaella Ferrara – introduce il beneficio dell’APe Sociale a partire dal 1° maggio 2017. Con l’APe Sociale non c’è alcun prestito né decurtazione sulla futura pensione e banche e assicurazioni non sono coinvolte. Per ottenere l’APe sociale il lavoratore deve avere almeno 63 anni di età, essere in possesso di 30 o 36 anni di contribuzione a seconda della categoria di appartenenza e rientrare in specifiche situazioni che verificheremo insieme ai richiedenti”.

“Malgrado sull’APe Volontario ci siano ancora questioni da chiarire – prosegue la Ferrara – la stessa potrebbe costituire un’alternativa ad uno stato di assenza di risorse. Una soluzione ponte per accompagnare economicamente il cittadino fino alla pensione di vecchiaia, anche se poi quest’ultima sarà gravata da una trattenuta per la restituzione del prestito ottenuto”.

La scelta della misura giusta va fatta caso per caso: sono valutazioni e proiezioni complesse che meritano attenzione ed una consulenza previdenziale personalizzata. L’APe Day del Patronato Acli servirà proprio a spiegare che le soluzioni pensionistiche previste dalla legge sono molteplici e che ci sono varie possibilità di scelta, anche senza costi. Insieme agli operatori del Patronato Acli sarà possibile verificare la propria situazione ed eventualmente scegliere la soluzione migliore per raggiungere la pensione.

Commenta per primo

Rispondi