Da Matera2019 a Aarhus2017 in bici per la sostenibilità

I Rumita sono partiti oggi per percorrere sulle due ruote 2300 chilometri in 19 tappe. Un progetto della Fondazione Matera-Basilicata2019, dell’associazione il Parco Lucano, del Carnevale di Satriano con il sostegno del Consiglio regionale della Basilicata, di Alsia, del Comune di Satriano e di partner privati

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Viaggia sulle due ruote il nuovo progetto sulla sostenibilità promosso dalla Fondazione Matera-Basilicata2019. Un tema molto caro anche ad Aarhus, capitale europea della cultura del 2017. Due capitali unite dall’attenzione verso la tutela dell’ambiente e che già da alcuni mesi stanno lavorando insieme su progetti specifici come, ad esempio, “Dal vecchio mondo arriva il nuovo” che ha visto nel mese di febbraio, alla Casa cava, riunire tante associazioni culturali per proporre un nuovo progetto sulla sostenibilità. Nell’ambito di questo incontro, su proposta dell’associazione Al Parco, è nato Mast, una parola che in inglese significa albero maestro, ma che è anche un acronimo: Matera Aarhus Sostenibility tour.

Obiettivo: raggiungere la città danese in bicicletta elettrica facendo tappa in 19 città (proprio come il numero dell’anno da capitale) ciascuna delle quali ha un rapporto stretto con Matera2019.

“I due ciclisti – ha detto stamane prima della partenza Rossella Tarantino, manager sviluppo e relazioni della Fondazione – faranno tappa in città come, ad esempio Chieti, dove ad accoglierli ci saranno una cinquantina di associazioni culturali, o Forli, a cui ci lega il grande progetto di Materadio, o Pilsen, altra capitale europea della cultura. Un progetto che ci porterà ad essere fra i protagonisti del Festival della sostenibilità, in programma a Samsoe dal 2 al 5 giugno, e coerente con il dossier di candidatura perchè tutte le manifestazioni del 2019 avverranno nell’ambito di un percorso di sostenibilità”.

A percorrere il viaggio in bicicletta elettrica in 19 tappe saranno Rocco Perrone e Emanuele Sileo che affronteranno il lungo tragitto di 2.300 chilometri portando il Rumita, uomo albero, maschera tradizionale del Carnevale di Satriano, che fece tappa al Borgo La Martella insieme ad altre centinaia di persone arrivate a piedi da tutta la Basilicata il 6 giugno del 2014 per salutare la giuria europea in visita a Matera il giorno successivo.

“L’associazione Al Parco, che organizza il Carnevale – affermano Perrone e Sileo – avrà questo onore perchè all’interno dell’iniziativa denominata “Dal vecchio Mondo arriva il nuovo”, grazie al racconto della nuova interpretazione della tradizione e del messaggio ecologista di cui si fa ambasciatore il Rumita contemporaneo, insieme alle coerenti buone pratiche di riduzione dell’impatto antropico dell’evento, è stata selezionata dalla Fondazione Matera-Basilicata2019 fra le 14 proposte che hanno partecipato alla competizione”.

Oggi la partenza proprio dal borgo La Martella, alla presenza del sindaco di Satriano, Vincenzo Pascale.

Lungo i 2300 chilometri, che separano le due capitali europee, il Rumita a bordo della bici elettrica con un diario di bordo giornaliero racconterà su un blog cosa è la sostenibilità in cultura facendo parlare chi fa Cultura in Italia e in Europa. Tra le tappe previste anche Mantova, Trento, Linz, Berlino.

Sarà possibile seguire il viaggio e tutte le tappe attraverso i canali social dell’associazione Al parco lucano e del Carnevale di Satriano.

Un progetto della Fondazione Matera-Basilicata2019, dell’associazione il Parco Lucano, del Carnevale di Satriano con il sostegno del Consiglio regionale della Basilicata, di Alsia, del Comune di Satriano e di partner privati.

Lo Staff

Fondazione Matera-Basilicata2019

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*