Approvata dalla Conferenza dei Sindaci dei Comuni del Sub-Ambito 1 la “Gestione Associata dell’appalto del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani”

Approvata dalla Conferenza dei Sindaci dei Comuni del Sub-Ambito 1 la “Gestione Associata dell’appalto del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani”, di una durata di sette anni, che interessa i Comuni di Matera (Comune Capofila), Bernalda, Ferrandina, Irsina e Tricarico e che servirà più di novantamila cittadini lucani, per la prima volta in Basilicata. All’interno del Sub-Ambito, il Comune di Matera assume il ruolo di capofila e di coordinamento con la costituzione dell’Ufficio d’Ambito per la gestione tecnico-amministrativa dell’intero comparto. Il progetto, non limitato soltanto alla raccolta e smaltimento, prevede tutti i servizi integrati di igiene urbana e ambiente. Giunge finalmente a compimento la fase progettuale delle cinque Amministrazioni, che, seguendo le linee guida europee, nazionali e regionali, hanno tutte fortemente voluto associarsi nella gestione di questi servizi, al fine di conseguire una certezza dei costi e dei benefici derivanti dalle economie di scala e dall’innalzamento della qualità, soprattutto ambientale, per ciascun comune dell’ambito. Infatti l’avvio della nuova gestione contribuirà ad ottimizzare la qualità della vita nelle città attraverso un miglioramento del decoro urbano e dell’igiene e creando le condizioni affinché il nostro territorio sia più sostenibile dal punto di vista ambientale.

Il traguardo raggiunto oggi è frutto di una stretta e proficua collaborazione tra le amministrazioni, che nell’ultimo anno si sono impegnate per il raggiungimento di un obiettivo comune. Il bando per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani sarà pubblicato entro il 19 maggio e, ad appalto aggiudicato, per i comuni coinvolti sarà finalmente risolta l’annosa questione dell’igiene pubblica urbana. Per Bernalda, che nell’ultimo anno ha già raggiunto risultati apprezzabili nella raccolta differenziata, sarà un ulteriore passo verso un servizio di migliore qualità.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*