Montalbano Jonico – Emergenza idrica: Devincenzis e Maffia convocano gli agricoltori montalbanesi e metapontini

È programmata per il prossimo giovedì 11 maggio una pubblica assemblea di agricoltori, che si terrà a Piazza Risorgimento nel Comune di Montalbano Jonico (MT) alle ore 20, per affrontare l’ennesima crisi idrica, che sta mettendo ulteriormente in ginocchio la nostra già martoriata agricoltura, senza che la Regione Basilicata abbia fatto nulla per prevenirla e scongiurarla.

L’incontro è necessario per denunciare le responsabilità oggettive di questa crisi idrica ciclica che, mai come questa volta, non dipende dalla carenza di piogge, ma dalla superficialità e dall’incompetenza diffuse che non hanno permesso di invasare, adeguatamente e preventivamente durante le stagioni di pioggia, soprattutto la diga di Montecotugno.

L’incontro è indispensabile per ricercare e sollecitare rimedi alla macroscopica leggerezza con cui la Regione Basilicata, attraverso i propri organi competenti, ha trattato il problema, facendolo incancrenire a tal punto da non poter garantire un servizio idrico adeguato all’agricoltura, già in agonia per i rilevanti eventi calamitosi e le drammatiche crisi di mercato, non ultima quella della fragola.
Il mancato accumulo di acqua nell’invaso di Montecotugno è facilmente verificabile ed è stato causato dalla lesione creatasi sulla parete interna del fronte della diga che, per motivi di sicurezza, non ha permesso il pieno invasamento della stessa durante le copiose piogge e nevicate delle stagioni trascorse.

Per dovere di informazione va ricordato che nel 2015 il fiume Sinni ha scaricato a mare milioni di metri cubi d’acqua, come risulta dai dati catalogati nei comuni a ridosso del fiume stesso.

L’invaso, nelle condizioni attuali, non può contenere più di 250 milioni di metri cubi di acqua superati i quali si rende necessario lo scarico delle eccedenze.

Si aggiunga poi il mancato completamento dei lavori della traversa Sarmento, cominciati agli inizi degli anni ‘80 e ancora non completati, nonché il crollo delle gallerie delle gronde Sauro e Agri che pure avrebbero dovuto portare acqua alla diga di Senise

Tali lavori sono stati finanziati per decine di milioni di euro, a loro volta appaltati e ancora parzialmente o totalmente non realizzati.

Queste le vere cause dell’emergenza idrica che nessuno ha prevenuto.

Dobbiamo pertanto reagire vigorosamente, richiamando la regione e i suoi organi di gestione alle proprie responsabilità e ricercando soluzioni al danno enorme che loro hanno procurato.
I consiglieri comunali di Montalbano Jonico, Enzo Devincenzis e Marcello Maffia, invitano pertanto tutti gli agricoltori montalbanesi e lucani a essere presenti a Montalbano per ricercare soluzioni adeguate al problema attraverso forme di contestazione democratica.

Parteciperanno all’assemblea di piazza i consiglieri regionali di Forza Italia, Michele Napoli e Paolo Castelluccio.

               I consiglieri

                                                                                                                    Enzo Devincenzis

                                        Marcello Maffia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*