Vietri di Potenza, sabato 6 maggio la rievocazione storica ambientata nel 1616

In scena l’arrivo delle reliquie del Patrono Sant’Anselmo Martire, il miracolo dei buoi e l’emozionante video-mapping sulla Chiesa Madre

E’ ormai tutto pronto a Vietri di Potenza per l’importante ed imponente rievocazione storica su Sant’Anselmo Martire, protettore, che si terrà sabato 6 maggio, a partire dalle ore 19. Oltre cento figuranti in costumi tipici, il tutto ambientato nel 1616, buoi, sbandieratori, effetti speciali e video-mapping finale sulla Chiesa Madre, per la seconda edizione dell’evento che l’anno scorso ha richiamato in terra vietrese centinaia di persone. Andrà in scena quindi il “miracolo di Sant’Anselmo”, con i buoi che non vollero proseguire verso Abriola, dove proseguirono invece quelli che trainavano le reliquie di San Valentino Martire. La rievocazione partirà dall’accoglienza al Duca Di Sangro (Piazza dell’Emigrante), miracolo dei buoi (viale Tracciolino), consegna delle reliquie al popolo di Vietri davanti al notaio Marcello De Marco (piazza XXIII Novembre), fino all’ingresso in Chiesa delle reliquie e l’emozionante video-mapping sulla facciata della Chiesa Madre. Lo scorso anno servirono ben quattro repliche a causa della grandissima affluenza.

La rievocazione è stata organizzata dall’Associazione Sant’Anselmo Martire. Si tratta dell’evento più importante dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono di Vietri, che si festeggia due volte all’anno (maggio e luglio). Parteciperanno anche gli sbandieratori e musici della Città Regia di Cava de Tirreni. Il corteo partirà da via G. Falcone, poi una parte di corso Vittorio Emanuele e in piazza dell’Emigrante. Si proseguirà per viale Tracciolino, Epitaffio e piazza XXIII Novembre e Chiesa Madre. Si narra che il Duca de Sangro, cavaliere dell’Ordine di San Giacomo nonché signore di Abriola e di Castel Glorioso, donò su volere del padre alla comunità di Vietri le reliquie di Sant’Anselmo. In realtà, alla comunità di Vietri erano destinate le reliquie di San Valentino Martire. Le cronache dell’epoca raccontano, però, di un incredibile episodio avvenuto in quell’occasione. Il carro su cui viaggiavano le reliquie di Sant’Anselmo (destinato ad Abriola) si appesantì tanto da non poter più procedere. Tale episodio fu interpretato dalla comunità quale segno divino e Sant’Anselmo divenne così Patrono di Vietri di Potenza. E il tutto sarà portato in scena dai tantissimi figuranti vietresi.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

C’è grande attesa anche per il video-mapping sulla facciata della chiesa Madre, ultima scena, con la voce narrante di Sant’Anselmo che racconterà la sua storia, invitando tutti all’unione. Immagini ed effetti spettacolari che lo scorso anno hanno emozionato ed impressionato tutti, strappando applausi e consensi. L’appuntamento è a Vietri di Potenza dalle ore 19 di sabato 6 maggio.

ASSOCIAZIONE SANT’ANSELMO MARTIRE

VIETRI DI POTENZA




Commenta per primo

Rispondi