DOMANI a Taranto la prima nazionale delle due nuove opere dell’ICO “Magna Grecia”

 DOMANI torna la grande lirica a Taranto: in un’unica serata al Teatro Orfeo “Gianni Schicchi” di Puccini e “Il segreto di Susanna” di Wolf-Ferrari

 Protagonisti due grandi voci della Lirica: Alessandra Volpe e Domenico Colaianni che “guidano” un cast di giovani cantanti talentuosi pugliesi

 Torna dirigere l’Orchestra “Magna Grecia” nella sua città il tarantino Domenico Longo

Due brevi opere liriche, della durata di meno di un’ora ciascuna, che trattano entrambe, in modo divertente e leggero, il tema della famiglia: questa è la proposta con cui l’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna Grecia” chiude al Teatro Orfeo di Taranto DOMANI (venerdì 5 maggio) la sua stagione “XXV Eventi Musicali” 2016-2017.

Si tratta di due capolavori del repertorio operistico del primo Novecento: “Gianni Schicchi di Giacomo Puccini” e “Il segreto di Susanna” di Ermanno Wolf-Ferrari, rappresentati, si tratta di due produzioni in forma scenica, con la regia, la scenografia e il disegno luci di Davide Garattini Raimodi, i costumi di Giada Masi, mentre Mario D’Amico è direttore allestimento, Ornella Carrieri direttore di produzione, Donatella Dimarco direttore di palcoscenico, Marinella Giorni curerà trucco e parrucco.

È Davide Garattini Raimodi, affermato regista che torna in Puglia dopo aver diretto recentemente il “Don Chisciotte Della Mancia” di Giovanni Paisiello, una coproduzione del Festival della Valle d’Itria e dell’ICO “Magna Grecia”, che spiega che «la famiglia è al centro della trama sviluppata dai libretti di queste due opere, una famiglia vista da prospettive diverse, ma entrambe con una straordinaria attualità. In “Gianni Schicchi” di Giacomo Puccini è analizzato il tema della cupidigia che, in occasione di una eredità di un ricco parente, trasforma all’improvviso una nobile famiglia fiorentina in un covo di serpenti, una storia che il librettista Giovacchino Forzano basò su un episodio del Canto XXX dell’Inferno di Dante, rendendola però molto divertente, con il “plebeo” Gianni Schicchi (il baritono Domenico Colaianni) che alla fine gabberà tutti quanti facendo trionfare l’amore tra la figlia e il nipote squattrinato della famiglia».

«Ne “il Segreto di Susanna” di Wolf-Ferrari – continua Davide Garattini Raimodi –  viene affrontato il tema immortale della gelosia coniugale, con Susanna (il mezzosoprano Alessandra Volpe) che condivide con il maggiordomo di casa un terribile segreto: entrambi fumano di nascosto al marito di lei che, non immaginando l’arcano, sospetta invece che, in sua assenza, si introduca in casa il fantomatico amante di sua moglie che ha il vizio del fumo, una situazione che, anche in questo caso, dà vita a situazioni paradossali e divertenti».

Due storie “nobilitate” da splendide partiture composte da due dei massimi compositori del primo Novecento italiano, Giacomo Puccini ed Ermanno Wolf-Ferrari, che vedranno il tarantino Domenico Longo dirigere dal podio l’Orchestra ICO “Magna Grecia”.

Raffinato ed esperto direttore d’orchestra, la sua prestigiosa carriera a livello internazionale l’ha portato a dirigere celebri orchestre, nel repertorio operistico e in quello sinfonico, in teatri di assoluto prestigio in tutto il mondo.

In questa occasione Domenico Longo ha l’occasione di tornare a dirigere nella sua città l’Orchestra “Magna Grecia”, con cui aveva già collaborato in passato dirigendo “Pagliacci” con Nicola Martinucci e Carmela Apollonio, una scelta dell’ICO “Magna Grecia” da sempre impegnata nella valorizzazione dell’enorme patrimonio costituito dai talenti artistici della nostra terra, sia quelli giovani, sia quelli che, come Domenico Longo, possono già vantare prestigiose carriere.

Con questo progetto ambizioso, infatti, l’ICO “Magna Grecia” guarda di nuovo alla valorizzazione dei giovani talenti: un cast con le più promettenti voci pugliesi che hanno studiato nei conservatori della nostra regione, tenuto a “battesimo” sul palco da due stelle di prima grandezza del firmamento lirico: Alessandra Volpe e Domenico Colaianni, due cantanti pugliesi che si sono fatti apprezzare nei più importanti teatri del mondo!

Nata a Massafra, il mezzo soprano Alessandra Volpe ha compiuto gli studi con il massimo dei voti al Conservatorio “Piccinni” di Bari, per poi intraprendere una luminosa carriera internazionale, oggi risiede a Valencia, che l’ha già vista cantare, sotto la direzione di prestigiose “bacchette” in importanti allestimenti, nei più prestigiosi teatri del mondo come La Scala, Die Bayerische Staatsoper, The Metropolitan Opera, Glyndebourne Opera, Wno Cardiff, Zurich Opernhaus.

Anche il baritono barese Domenico Colaianni ha studiato al Conservatorio “Piccinni” del capoluogo pugliese, città dove risiede, per poi realizzare una carriera che l’ha visto calcare il palcoscenico dei più importanti teatri, tra questi La Scala, il Regio di Torino, il San Carlo di Napoli, l’Opera di Roma e il Regio di Parma, collaborando con direttori del calibro di Lorin Maazel e Daniel Oren, nonché con registi come Zeffirelli, Ronconi, De Simone e Degli Esposti.

Il cast de “Il segreto di Susanna”, casa editrice Sonzogno, comprende il ruolo della protagonista affidato ad Alessandra Volpe (Contessa Susanna), Luca Simonetti (Conte Gil) e Alessandra Masini (Mimo).

Più ampio il cast di “Gianni Schicchi”, casa editrice Ricordi, con il personaggio principale affidato a Domenico Colaianni (Gianni Schicchi), poi Paola Leoci (Lauretta), Elena Serra (Zita), Domingo Pellicola (Rinuccio), Nico Franchini (Gherardo), Cristina Fanelli (Nella), Francesca Romano (Gherardino), Vincenzo Santoro (Betto di Signa), Alberto Comes (Simone), Luca Simonetti (Marco), Alessandra Masini (La Ciesca), Carlo Sgura (Maestro Spinelloccio e Ser Amantio di Nicolao), Francesco Masilla (Pinellino), Antonio Legrottaglie (Guccio) e Francesco Masilla (Buoso Donati).

La rappresentazione in un’unica serata di “Gianni Schicchi di Giacomo Puccini” e “Il segreto di Susanna” di Ermanno Wolf-Ferrari, ultimo appuntamento del cartellone della stagione “XXV Eventi Musicali” 2016-2017 dell’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna Grecia”, si terrà alle ore 21.00 di DOMANI, venerdì 5 maggio, al Teatro Orfeo di Taranto, un evento reso possibile da Ubi Banca Carime.

Prevendita (biglietti 20€, 30€ e 40€) e info a Taranto: Orchestra Magna Grecia, via Tirrenia n.4 (099.7304422) e via Giovinazzi n.28 (cell. 345.8004520), o Basile Strumenti Musicali, via Matteotti n.14 Taranto (099 4526853), www.orchestramagnagrecia.it.

Il partner culturale e sociale dell’Orchestra della Magna Grecia è UBI Banca che conferma il suo sostegno convinto per corroborare sul territorio la funzione di una economia integrata al fine di garantire responsabilmente un’alta qualità della vita; l’orchestra è sostenuta da Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo, Comune di Taranto, Regione Puglia, e Fondazione Puglia.

Commenta per primo

Rispondi