UN SUCCESSO “FRAGOLOSA” A MATERA

L’iniziativa organizzata da Coldiretti Basilicata  è stata dedicata alla fragola  

 

Un successo da replicare la prima edizione di “Fragolosa” organizzata da Coldiretti Basilicata e da Campagna Amica,  e che domenica scorsa a Matera, in piazza San Giovanni Battista, ha visto protagoniste le fragole del Metapontino. L’ ‘oro rosso’ dell’area jonica è stato offerto attraverso dieci stand allestiti dai produttori agricoli per la vendita e la degustazione. In particolare sono state proposte  ai tantissimi materani e visitatori della città le classiche torte e gelati alla fragola, sino alle mousse, all’abbinamento col cioccolato, addirittura alla mozzarella con pezzi del succoso frutto al suo interno preparata da una azienda lattiero-casearia. E non è finita: molto apprezzate  anche le orecchiette con mozzarella, pancetta e fragole al posto dei pomodorini. Una leccornia preparata dagli chef dell’associazione “Lucania Food Experience”.  “Visto il successo dell’iniziativa proporremo all’amministrazione comunale di Matera di istituzionalizzarla nel ponte del primo maggio affinchè si possa ripetere ogni anno – ha sottolineato  Francesco Manzari, direttore di Coldiretti  Basilicata – in quanto iniziative come queste danno uno slancio di fiducia ai produttori che anche in Basilicata  assistono a prezzi di mercato al di sotto del reddito minimo di impresa”. Protagonista indiscussa dell’iniziativa è stata la varietà di fragole “Candonga”, dalla  forma conico allungata e dal colore rosso brillante, con  una polpa zuccherina e molto aromatica, caratteristiche queste molto apprezzate dai consumatori italiani ed europei. “ E’ soprattutto  alle condizioni pedoclimatiche dell’area e alla bravura degli agricoltori – ha aggiunto Piergiorio Quarto,  presidente di Coldiretti Basilicata, – che si devono la bontà e la specificità di questo frutto, che non ha eguali in altre parti d’Italia e del mondo. Lo dimostra il fatto che durante la prima edizione di ‘Fragolosa’ abbiamo venduto 40 quintali di fragole fresche nei loro classici cestini da circa 500 grammi. In poche ore sono terminate anche tutte le altre produzioni alimentari preparate con questo prelibato frutto.  E’ la dimostrazione che la gente apprezza eccome le fragole del Metapontino e per questo è necessario adoperarsi  per tutelare al massimo questa nostra eccellenza per non farla cadere nell’anonimato dei banchi di vendita, visto che la perizia e la cura nella coltivazione offrono garanzie di salubrità per il consumatore”.

 

Matera 2 maggio  2017

Commenta per primo

Rispondi