Presentazione del libro Altri tempi. Attività e mestieri svaniti di Paolo Frescura per la “Festa del lavoro” di Matera

Presentazione del libro Altri tempi. Attività e mestieri svaniti di Paolo Frescura per la “Festa del lavoro” di Matera

Altri tempi è il titolo dell’ultimo libro di Paolo Frescura, Edizioni Magister, che sarà presentato a Matera venerdì 28 aprile 2017, ore 20:00, nell’auditorium della chiesa di San Giuseppe Artigiano in via degli Aragonesi, 11.

 Il convegno, dedicato al mondo del lavoro, sarà moderato da don Nicola Gurrado e arricchito con la proiezione di un filmato, atto a valorizzare l’identità della Lucania attraverso i mestieri che hanno segnato la Storia del territorio.

La serata sarà aperta dal saluto istituzionale del presidente della Provincia Francesco De Giacomo nonché sindaco di Grottole. Ospiti d’eccezione saranno gli artisti che si sono occupati delle illustrazioni del libro: Francesco Artese e Nisio Lopergolo. Artese investe la gran parte del suo tempo a creare i presepi che stanno facendo il giro del mondo, mentre Lopergolo, oltre all’insegnamento, si dedica alla realizzazione di sculture che riscuotono consensi e premi.

La presentazione del libro è affidata all’editore Timoteo Papapietro che analizzerà come le fatiche e gli impegni quotidiani degli artigiani e delle massaie di ieri si contrappongono alla realtà odierna, ripercorrendo i sentieri della memoria che nessuna gomma potrà mai cancellare.

Il testo, infatti, raccoglie oltre sessanta attività e mestieri d’altri tempi, descritti in maniera dettagliata, semplice e lineare ed è corredato anche da due capolavori del materano Luigi Guerricchio, oltre alle illustrazioni grafiche esemplificative degli artisti citati prima.

Concluderà Paolo Frescura con la descrizione delle attività lavorative per raccontare un’epoca e un modo di vivere. L’artigianato che ha caratterizzato per tanto tempo l’economia del nostro Paese, dagli anni del miracolo economico e della rivoluzione tecnologica, è stato lentamente fagocitato dall’industria. Le numerose botteghe che animavano le tante realtà cittadine, ad una ad una, si sono chiuse tutte, lasciando un vuoto incolmabile. Una cultura millenaria, fatta di arte e di creatività, in pochi anni è svanita ed è stata relegata nel mondo dei ricordi!

Infine sarà proiettato un filmato curato dall’autore che ha registrato alcune testimonianze di mestieri da chi direttamente li ha vissuti.

Nell’auditorium saranno esposti i disegni presenti nel libro. Una ragione in più per non perdere l’appuntamento.

Il libro sarà presentato anche al Salone del Libro di Torino il prossimo 19 maggio 2017 alle 17:00.




Commenta per primo

Rispondi