Si sostituisce al candidato nelle prove per fargli ottenere la patente, in due denunciati dalla Polizia

Al vero candidato la patente era stata revocata per azzeramento punti

 

La Polizia di Stato ha denunciato all’Autorità giudiziaria due persone: una si sostituiva all’altra agli esami per il conseguimento della patente di guida.

L’indagine è stata svolta dalla squadra di polizia giudiziaria della Sezione della Polizia Stradale di Matera con la collaborazione di funzionari della Motorizzazione Civile di Matera.

Durante i controlli svolti per accertare la correttezza della procedura per l’espletamento degli esami teorico-informatizzati per il conseguimento della patente di guida, è stato individuato un uomo, classe 1964, residente in provincia di Foggia, che si era presentato fingendosi un’altra persona.

Dietro compenso in denaro, infatti, aveva alterato i documenti prodotti in modo da sostenere le prove per il conseguimento della patente di categoria “B” al posto del vero candidato.

Attraverso la sostituzione delle foto originali sui documenti forniti alla Motorizzazione e apponendo firme apocrife, il soggetto si sostituiva al reale candidato, individuato in un uomo, classe 1960, residente a Gravina in Puglia (BA), al quale la patente di guida era stata revocata per azzeramento punti, come previsto dalla normativa vigente.

In ragione di quanto emerso, sia colui che si è presentato presso la Motorizzazione per sostenere l’esame, già conosciuto agli organi di polizia per analoghi reati, sia il candidato che figurava con il proprio nome, sono stati deferiti a piede libero all’Autorità giudiziaria.

Dovranno ora rispondere dei reati di sostituzione di persona, falsificazione di documenti, false attestazioni a pubblico ufficiale e induzione all’errore.
Matera, 26 aprile 2017




Commenta per primo

Rispondi