PEEP di via La Martella: occorre rifare i calcoli richiesti dal Comune ai soci delle Cooperative

In questi giorni oltre 400 soci delle Cooperative del Peep di Via La Martella stanno ricevendo dal Comune di Matera lettere di diffida per il pagamento delle aree, avute in concessine negli anni ’80, per la costruzione degli alloggi popolari.

Molti cittadini, considerate le richieste esorbitanti e vessatorie, si stanno rivolgendo all’Adiconsum per avere informazioni e pareri.

Abbiamo verificato con i nostri tecnici – ha commentato Marina Festa, Presidente dell’Adiconsum di Matera – quanto richiesto, dall’Amministrazione comunale, ai soci del Peep di Via La Martella e dalle nostre valutazioni emerge che gli importi dovuti non tengono in alcun conto della proposta transattiva concordata tra il Comune di Matera e i soci del Peep di San Giacomo 2 di Matera, la quale risulta senz’altro meno onerosa.

I costi delle aree del Peep di Via La Martella, ad esempio, sono maggiori di quelli già determinati per il PEEP di San Giacomo II, benché l’acquisizione delle aree di Via La Martella è avvenuta cronologicamente prima.

Vi sono incomprensibili disuguaglianze – ha continuato Marina Festa – che bisogna sanare quanto prima in quanto non è giustificabile che l’Amministrazione Comunale adotti due pesi e due misure per il pagamento delle aree assegnate ai vari PEEP.

Per ulteriori informazioni i soci delle Cooperative del PEEP di San Giacomo possono rivolgersi presso la sede dell’Adiconsum di Matera in Via Ettore Maiorana 31.

 

Matera 26/04/2017




Commenta per primo

Rispondi