Alessandro Vena al NationalAmericaOperaCenter – New York

“Internationally acclaimed Italian pianist Alessandro Vena will present a recital of piano music by Paisiello, Mozart, Piazzolla, Debussy, Chopin and Nino Rota”;

Cosi riporta il cartellone del National Opera Center di New York , uno dei maggiori teatri americani in Mahnattan che il 28 aprile prossimo ospiterà un recital del pianista Alessandro Vena .

La sua attività concertistica internazionale lo porta a tenere recital in Italia, Europa e America;

in qualità di pianista solista ha nel corso del 2016 tenuto concerti per prestigiosissime Stagioni accompagnato da Orchestre Sinfoniche di prestigio mondiale tra cui la

Ciaikowkij Russian State Philharmonic Symphony Orchestra” e

la “Bulgarian State Philharmonic Orchestra di Vidin”;

Alessandro Vena ha inoltre tenuto recital solistici in tutta Italia su invito di prestigiosi enti,

Roma Università Lumsa, Teatro Marcello, Sala Baldini, Università Valdese, Villa Torlonia, Auditorium ecc,

Perugia Università degli Stranieri, Foligno Teatro San Domenico, Spoleto Festival dei Due Mondi,Taormina Festival , Marsala Teatro Sollima, Napoli Fondazione Ciccolini, Palermo Conservatorio Statale .

L’attività solistica lo ha portato inoltre su palcoscenici mondiali come IIC di Los Angeles , National Opera Center di New York, Teatro Colon di Buenos Aires, The Ohrid Choir Festival (Macedonian),Kino Babilon Berlino, Centenario di Assunsion (Paraguay) , Center Culturel Belgio ecc ecc.

Artista “Sheva”,Alessandro Vena ha  registrato  musiche di Chopin, Bach,

Bach-Busoni di cui stà effettuando l’ integrale , Scarlatti,Mozart, Franck ,, Debussy,Liszt, Schumann,Rota,Pirrone.

Proprio la presentazione del suo ultimo lavoro discografico dedicato ai “Preludi” di Nino Rota e ai “Poemetti Latini” di Antonino Pirrone è in programma per Sabato 6 maggio presso l’Auditorium del Conservatorio “V.Bellini” di Palermo mentre il pianista sarà successivamente impegnato in altre due date imminenti a Milano il 20 maggio in un recital commemorativo per Glenn Gould e a Spoleto il 4 giugno presso “Casa Menotti” dove suonerà prevalentemente un repertorio contemporaneo sul pianoforte appartenuto al grande fondatore del Festival dei Due Mondi di Spoleto.

Commenta per primo

Rispondi