Mozione M5S. Bando pubblico per la gestione della casa domotica a Bucaletto

M5S

PREMESSO che:

– con la D.G.R. n. 17 del 17 Gennaio 2017 la Giunta Regionale di Basilicata ha autorizzato, ai sensi  della L.R. 55/2015 l’utilizzo di parte delle risorse, per l’importo di 205 mila euro, per il completamento della “Casa Domotica” a Potenza, presso il rione Bucaletto;

– il giorno 28/03/2017 il Consiglio Regionale di Basilicata ha deciso all’unanimità di autorizzare l’ATER Potenza ad utilizzare parte delle risorse, pari a 205 mila euro, già destinate al recupero di alloggi sfitti di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata, per il completamento della “casa domotica” in località Bucaletto nel Comune di Potenza;

CONSIDERATO che:

– gli alloggi “domotici” sono destinati ai soggetti disabili per consentire loro, soprattutto dopo la perdita dei genitori, di poter vivere una vita il più possibile autonoma, senza dover necessariamente ricorrere a specifica assistenza;

– la dislocazione di detti alloggi all’interno di un ampio progetto di edilizia residenziale pubblica, a sua volta facente parte di un intervento di riqualificazione urbana su vasta scala, è stata prevista per garantire agli utenti finali una forte integrazione sociale all’interno di un contesto già urbanizzato e dotato di servizi;

– le risorse stanziate verranno utilizzate per l’impiantistica specifica connessa alle necessità degli utenti diversamente abili;

EVIDENZIATO che:

– nel corso dell’audizione in terza commissione consiliare permanente del 1 marzo 2017, il Dirigente dell’ATER Potenza, l’Ing. Arcieri, ha anticipato che, a seguito del loro completamento, gli alloggi saranno affidati al Comune di Potenza che poi procederà ad assegnare in gestione la struttura;

VISTO il D.Lgs. 50/2016, codice degli appalti pubblici e le linee guida dell’ANAC, in particolare, l’art. 95, comma 3 che prevede che debbano essere sempre essere aggiudicati, tramite gara pubblica, sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo (c.d. “offerta economicamente più vantaggiosa”) i contratti relativi ai servizi sociali e assistenziali, oltre che quelli ad alta intensità di manodopera;

 

TUTTO QUANTO INNANZI PREMESSO, CONSIDERATO ED EVIDENZIATO:
IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA COMUNALE


ad individuare il soggetto cui affidare la gestione della casa domotica di Bucaletto tramite procedura ad evidenza pubblica, con aggiudicazione all’offerta economicamente più vantaggiosa, anche ove il contratto risultasse sotto soglia ex art. 35 D.Lgs. n. 50/2016.

 

Potenza lì; 10.04.2017                                                                                  Savino Giannizzari

Consigliere Comunale M5S

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*