Trasferimento risorse finanziarie dalla Regione agli Enti Locali, si attende la legge di stabilità per colmare i ritardi accumulati

La mancata parifica del rendiconto generale della Regione per l’esercizio finanziario 2015, da parte dei Corte dei Conti, ha provocato una battuta d’arresto nella spesa e nei trasferimenti dei fondi agli enti locali, Province e Comuni, e agli enti sub regionali.

Il presidente di Confapi Matera, Massimo De Salvo, ha inviato una nota al presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, per chiedergli “ogni ragionevole sforzo volto a mettere in campo tutte le iniziative utili a sbloccare questa situazione che si riflette negativamente sul sistema economico locale che lavora prevalentemente con la Pubblica Amministrazione”.

Infatti, “il ritardo del trasferimento delle risorse finanziarie dalla Regione agli Enti Locali –scrive De Salvo – sta creando non pochi problemi alle Province, ai Comuni e agli altri enti che non dispongono della liquidità necessaria per effettuare interventi di rifacimento, ripristino, manutenzione della viabilità, degli edifici scolastici e altro.

I ritardi accumulati potranno essere superati con l’approvazione della legge di stabilità regionale, in calendario questo mese, che dovrebbe consentire il ripristino del normale circuito della spesa. Se così non fosse, si avrebbero conseguente ancora più gravi sul sistema socio-economico lucano, che già soffre per questo rallentamento.

“Inoltre – conclude il presidente di Confapi Matera – l’imminente approvazione della legge regionale di stabilità costituisce l’occasione per disporre idonee poste finanziarie sia sul Fondo per i piccoli Comuni, al di sotto del 3.000 abitanti (non meno di 2 milioni per la spesa corrente), sia sul Fondo per i Comuni in difficoltà. A tal proposito sarebbe opportuno che si facesse una ricognizione fra tutti i Comuni lucani, senza limitarsi ai tre che, avendo dichiarato il pre-dissesto, hanno esplicitamente chiesto l’intervento della Regione. Da ultimo, sarebbe opportuno accelerare anche la spesa delle risorse previste dal Patto per la Basilicata per nuovi interventi infrastrutturali”.

 

Matera, 5 aprile 2017

Confapi Matera

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*