“Il Luogo dei Possibili” riporta a Taranto Mauro Maggioni

Il popolare drammaturgo terrà nel capoluogo jonico un laboratorio teatrale

 Mauro Maggioni ha espressamente chiesto di soggiornare in Città Vecchia

 L’Associazione culturale “Il Luogo dei Possibili” riporta a Taranto, dopo ben 15 anni di assenza, il famoso drammaturgo Mauro Maggioni che terrà un seminario dedicato alla “tentazione” espressa in tre opere di William Shakespeare.

Erano gli anni Novanta, infatti, quando Mauro Maggioni lavorò a Taranto come regista e produttore di opere teatrali, trovando nel Teatro Crest terreno fertile per la sua creatività.

Sul suo ritorno a Taranto Mauro Maggioni, che ha espressamente chiesto di poter soggiornare nella Città Vecchia, trovando ospitalità nell’Albergo del Sole, ha detto «in questi dieci anni o forse più di assenza non ho avuto molte occasioni di pensare alla vostra città. Ho seguito le cronache (drammatiche) sulla vicenda ILVA, ma erano cose che io in qualche modo avevo già avuto modo di conoscere da vicino. Diciamo che mi auguro di trovare Taranto diversa da come l’ho lasciata. Con una Città vecchia “abitata” e “abitabile” e con un po’ più di attenzione al fattore cultura, elemento fondamentale per la buona qualità della vita dei cittadini».

Mauro Maggioni sarà a Taranto per tenere, da venerdì 7 a domenica 9 aprile, un laboratorio che, organizzato dall’associazione “Il Luogo dei Possibili”, sarà incentrato sul tema della “tentazione” sotto una visione shakespeariana (info: 329/7373147 – 3922335133).

Questo laboratorio, costruito ad arte dall’associazione “Il Luogo dei Possibili”, darà spazio alla genialità e alla maestria di Mauro Maggioni che darà un contributo significativo al fermento creativo del territorio jonico.

Il “Luogo dei Possibili”, infatti, è un’associazione nata da un’idea condivisa degli artisti Michele Bramo, Axel Caponio, Daniela Delle Grottaglie e Fabiana Salentino, proprio con l’intento di promuovere, con qualità e professionalità la cultura e l’arte a Taranto e in tutti i luoghi “possibili”, con un occhio di riguardo al teatro, spazio privilegiato, ma non unico, del suo agire.

È un omaggio al teorico Eugenio Barba che nei suoi scritti ha ampiamente espresso i suoi concetti sul teatro, sull’arte e sulla antropologia. Il “luogo dei possibili” è pertanto un “luogo” virtuale e reale dove rendere possibili i propri sogni e i propri progetti con l’obiettivo costante di una crescita umana e professionale.

 

Laureato in lingue e letterature straniere e diplomato alla Scuola di arte drammatica “Paolo

Grassi” di Milano nel 1990, Maggioni ha collezionato successi sia come autore di spettacoli che come regista. Ha inoltre collaborato con molti grandi artisti tra i quali Thierry Salmon, Massimo Castri, Riccardo Caporossi, Claudio Remondi, Gabriele Vacis, Alfonso Santagata, Francois Kahn, Yoshi Oida. Oggi è professore alla Luiss di Roma e collabora con importanti scuole italiane nello studio del processo pedagogico teatrale.

 

 

 

Taranto, 4 aprile 2017

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*