Resoconto Cda Fondazione Matera-Basilicata2019

Via libera all’investimento triennale su uno dei progetti pilota del dossier di candidatura, l’open design school, e al rafforzamento della pianta organica della Fondazione. Sono solo alcune delle decisioni assunte dal Cda della Fondazione Matera-Basilicata2019 nella seduta svoltasi ieri alla presenza della presidente, Aurelia Sole, di Elio Manti, dirigente generale della Regione Basilicata delegato dal presidente, Marcello Pittella, di Vito Signati, funzionario della Camera di Commercio di Matera delegato dal presidente, Angelo Tortorelli, di Francesco Salvatore, delegato dal sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri.

Il consiglio di amministrazione della Fondazione ha deciso di investire, per i prossimi tre anni, la somma complessiva di circa un milione e 800 mila euro per realizzare la programmazione dell’Open Design school finalizzata a produrre le infrastrutture che ospiteranno gli eventi nel 2019 e oltre. A tal proposito il cda ha deciso di accelerare i lavori di riqualificazione degli ambienti dell’area del Casale, nel Sasso Barisano, dove avrà sede l’Ods in modo da rendere fruibili gli spazi a partire dalla prossima estate. Un passo importante per concretizzare questa piattaforma, unica del genere in Italia e che verrà formalmente presentata da Joseph Grima il 6 aprile a Milano, a Palazzo Clerici, nell’ambito del Fuori Salone della settimana internazionale del design.

Inoltre, il cda ha deciso di avviare una prima fase di rafforzamento dell’organico con il reclutamento di circa 12 unità, attraverso avvisi pubblici, che, sulla base delle specifiche competenze, seguiranno i progetti in corso di realizzazione.

Un’altra importante decisione assunta nella seduta di ieri riguarda le modifiche allo statuto, con cui si rivede la composizione del comitato d’indirizzo nonché alcune funzioni già previste nella prima stesura del medesimo.

Inoltre è stata avviata la discussione sulla organizzazione delle quattro grandi mostre previste lungo il cammino verso il 2019.

Infine, il cda ha preso atto della selezione per il coordinatore del Build Up a cui hanno partecipato 42 candidati, di cui 12 lucani, 30 provenienti da fuori regione, 15 uomini e 27 donne. Al primo posto della graduatoria si è collocata la dott.ssa Ida Leone, che supporterà la Fondazione Matera-Basilicata 2019, coordinando la gestione del progetto “Build-Up” e della web community.

Sul sito ufficiale della Fondazione Matera-Basilicata 2019, nella sezione “Bandi a e avvisi”, è possibile consultare la graduatoria finale con l’elenco dei candidati ammessi al colloquio, riportante nome, cognome e punteggio conseguito e il cv di Ida Leone.

Lo staff

Fondazione Matera -Basilicata2019

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*