CONSORZIO TURISTICO MARATEA: “BORGHI MARINARI STORICI” NUOVA OPPORTUNITA’

L’inserimento di Maratea  tra i “Borghi Marinari Storici”  individuati sulla base di criteri definiti e condivisi tra le Regioni partner del progetto interregionale “Borghi-Viaggio Italiano” è un nuovo importante riconoscimento arrivato per la cittadina tirrenica, ancor più apprezzato alla vigilia della nuova stagione turistica. E’ il commento di Biagio Salerno, Presidente del Consorzio Turistico Maratea.

Il turismo emozionale a Maratea – aggiunge – trova tutte le opportunità e condizioni per diventare un nuovo punto di riferimento del Programma Umanitario “VVV: Vivi una Vita che Vale” e del Programma di Turismo Emozionale “VCV: Viaggio al Cuore della Vita”, nato dopo la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa tra IN/ARCH, MiBACT e Regione Basilicata a cui hanno aderito i Comuni di Potenza, Matera e Lauria. Continuiamo a ritenere che un itinerario turistico Matera2019-Maratea sia possibile come del resto stanno facendo gli operatori marateoti che promuovono tutto l’anno visite guidate a Matera dei propri ospiti. Si tratta di uno dei filoni emersi nella continua evoluzione del settore. Cuore del progetto è la riscoperta dei centri storici oggi meno conosciuti rispetto alle grandi città d’arte, in cui però è conservata una parte consistente del patrimonio artistico e culturale italiano; un asset strategico per il futuro, un vero e proprio tesoro nascosto che può essere fortemente competitivo a livello globale, rivolgendosi a un target raffinato e colto. Il centro storico di Maratea con il porto e la statua del Cristo Redentore hanno un fascino particolare di grande attrazione. E per questo – aggiunge – è interessante l’esperienza della Regione Veneto che sarà la prima Regione a dotarsi di una legge che favorisca lo sviluppo del turismo emozionale, una norma che semplifichi le procedure, che renda più agevole la creazione di strutture ricettive in ambiti inconsueti, curiosi eppure molto ricercati

Nel ricordare le tante iniziative, attività e i programmi promossi in questi anni, Salerno sottolinea che essi ci hanno dato coscienza della valenza del nostro “progetto” ed in particolare delle potenzialità dell’offerta turistica che il nostro territorio può e deve proporre. Coordinando e omogeneizzando qualitativamente l’offerta turistica del territorio, ottimizzando le politiche strategiche del Consorzio, di certo saremo in grado di offrire un ventaglio di proposte a beneficio dell’intero settore turistico del nostro territorio. Abbiamo mezzi, capacità e qualità professionali per porre in essere una sinergia finalizzata alla promozione ed al potenziamento del turismo su tutto il territorio, alla formulazione di pacchetti di offerta turistica ed alla collaborazione e coordinamento con tutti gli Enti preposti”.
Per il Consorzio di operatori marateoti si apre una nuova fase per attrarre flussi turistici riposizionando la città tirrenica nel mercato nazionale ed internazionale con l’obiettivo di accrescere presenze ed arrivi prolungando la stagionalità.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*