Tenco a tempo di tango – Commedia musicale in scena a Taranto il 16 marzo

Commedia musicale

TENCO A TEMPO DI TANGO

Giovedì 16 Marzo 2017, ore 21.00

Auditorium Tarentum –Taranto

Giovedì 16 Marzo 2017 alle 21,00 presso l’Auditorium Tarentum di Taranto, l’associazione Tangram porta in scena Tenco a tempo di tango, testo di Carlo Lucarelli, regia e scenografia di Matteo Perico, con Giovanni Di Lonardo e Barbara Galeandro ed i musicisti Daniela Donatone – Violoncello/Pianoforte e voce; Laura Donatone – Sax; Bruno Galeone – Fisarmonica/Pianoforte; Michele Santoro – Chitarra.

Esattamente 50 anni fa, Luigi Tenco venne trovato morto nella sua camera d’albergo la sera stessa della sua esclusione dal Festival di Sanremo del ‘67. La sua morte (omicidio o suicidio?) fa ancora oggi molto discutere e rimane tuttora un mistero. Le canzoni di Luigi Tenco però restano attuali nonostante i decenni trascorsi.

Questi i fatti realmente accaduti ma la storia teatrale si occupa di ben altro.

Un ispettore di polizia, viene incaricato, subito dopo la morte di Luigi Tenco, di investigare sulle attività che il cantante fece durante un suo viaggio in Argentina nel dicembre del ’65 per verificare l’esistenza di situazioni e persone eventualmente collegate alla sua morte.

Cosa ha lasciato, laggiù, in quel viaggio? Cosa si è portato dietro? Cosa si è portato dentro? – si chiede l’ispettore.

Durante le sue ricerche, l’ispettore si imbatte in una locanda “El Vejo Almacen” dove tutte le sere una piccola orchestra suona canzoni di Luigi Tenco, ma a ritmo di tango.

Qui conosce Angela, una donna affascinante che sembra conoscere tanti o forse troppi particolari della vita del cantautore.

Una storia intrigante, ironica e divertente che, grazie al testo di Carlo Lucarelli, diventa anche occasione per riscoprire la poesia dei testi e delle musiche di Luigi Tenco.

Cast Artistico

Tenco a tempo di tango di Carlo Lucarelli

Regia e scenografia: Matteo Perico

Interpreti:

Giovanni Di Lonardo

Barbara Galeandro

Musicisti:

Daniela Donatone – Violoncello/Pianoforte e voce

Laura Donatone – Sax

Bruno Galeone – Fisarmonica/Pianoforte

Michele Santoro – Chitarra

Assistente alla regia: Domenico Colella

Tecnico Luci: Ciro Lupo

Produzione e Comunicazione: Rossana Turi

Note di regia

Sono tanti e tutti diversi gli elementi che possono evocare il mistero del cuore umano, il mistero che avvolge la vicenda del suicidio di Luigi Tenco, in un hotel di Sanremo.

Questi elementi si intrecciano e trovano posto tra i passi di una vorticosa danza: il tango argentino.

Oggetti e colori gialli e rossi rappresentano la passione, l’inquietudine, la sensualità, l’oscurità di ciò che è successo, di ciò che c’è stato, che ora non esiste più ed è troppo tardi da capire e da ricostruire.

Tutto si muove come in un turbine, la danza si fonde con il movimento agitato di petali di rosa, che volteggiano nell’aria come se fossero leggere farfalle, che stanno per rivelare il segreto più nascosto, che stanno per raccontare la storia più intensa e più intima, quella della vita, usando solamente le armi della nostalgia della solitudine e di una sottile sensualità.

La storia che nessuno ha mai raccontato perché costellata di dolore, di bruschi cambiamenti di ritmo: la storia dell’animo umano che travolge tutti come in un tango appassionato. E proprio in un tango, come un pensiero triste che si balla.

(Matteo Perico)

L’associazione TANGRAM

TANGRAM nasce a marzo 2016 a Taranto con l’intento di promuovere la cultura attraverso diverse forme artistiche variegate.

Nell’antico gioco del Tangram le sette forme che lo compongono possono creare innumerevoli figure ma per farlo hanno bisogno di unirsi l’una con l’altra per dare vita a

nuove immagini, per comunicare messaggi ed emozioni.

Dentro Tangram puoi trovare quelli che vanno a teatro, quelli che vanno al museo, quelli che amano il turismo culturale. Quelli che fanno le comparse nei film o nelle

opere liriche. Quelli che partecipano ai progetti cinematografici e teatrali di altri amici.

Quelli che aiutano a promuovere le attività culturali di altri pur non essendo i protagonisti. Quelli che hanno un talento che a volte è diventato mestiere e altre volte

solo una piccola valvola di sfogo. Quelli creativi, quelli che ci credono, quelli che sognano. Quelli che amano Taranto. Quelli che aggregano. Quelli che uniscono.

Quelli che incastrano i talenti, proprio come l’antico gioco cinese.

Biglietti:

Platea: euro 15.00

Galleria: euro 12.00

Per informazioni e prenotazione biglietti:

cell. 333 7975989

cell. 333 7443305

Una produzione TANGRAM Ass. culturale

tangramassociazioneculturale@gmail.com

www.associazionetangram.it

Facebook: @tangram.taranto

Twitter: @tangram_ta

Instagram: @tangram_ta




Commenta per primo

Rispondi