PROFICUO INCONTRO TRA I VERTICI DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI BARI E LE RAPPRESENTANZE DEGLI NCC DI BARI E MATERA ADERENTI A CNA E CONFAPI

Si è tenuto nei giorni scorsi presso il Comando della Polizia Municipale di Bari l’incontro richiesto dalle rappresentanze sindacali delle imprese esercenti il noleggio con conducente di Bari e Matera  per una disamina generale del settore con particolare riferimento a quanto accaduto in materia di controlli  all’aereoporto di Bari, dove pur in presenza di tutta la documentazione prevista dalla legge, gli organi di controllo hanno avanzato richieste documentali non propriamente rispondenti alle predette norme. Erano presenti all’incontro i vertici della Polizia Municipale e i rappresentanti delle sigle sindacali di categoria Confapi Matera, CNA Matera e Anitrav.

Il clima cordiale dell’incontro ha favorito una puntuale disamina dell’attuale situazione che si registra non solo all’aereoporto ma anche nella Città di Bari, e da entrambe le parti è stato rilevato che tranne alcuni sporadici casi non vi sono situazioni croniche di esercizio abusivo dell’attività di NCC.

Particolare attenzione è stata posta su quelle che sono le procedure cui devono far riferimento gli agenti di P.M. quando procedono al controllo delle veicoli in servizio; gli unici riferimenti in materia di documentazione da esibire in tali situazioni, è stato ribadito da entrambe le parti , sono quelli che discendono direttamente dalle norme di settore tra cui in primis le legge 21/1992, con particolare riferimento al legame tra il titolare delle autorizzazioni ed i soggetti alla guida dei veicoli corrispondenti.

Da parte dei vertici della P.M. è stato anche evidenziato che a fronte di un organico  che consta di oltre 600 agenti, alcuni dei quali immessi in servizio recentemente, potrebbe anche essere accaduto che in sede di controllo siano state avanzate richieste non perfettamente aderenti a quanto dettato dalle disposizioni di legge; al riguardo, così come già accaduto in passato, il Comando Generale sta provvedendo a realizzare una specifica attività formativa rivolta alle nuove leve.

Infine, si è anche concordato, sulla opportunità di calendarizzare almeno una volta l’anno incontri con questa finalità per evitare sul nascere eventuali problematiche che dovessero emergere sia da parte delle imprese di settore che dell’Organo di controllo.

Matera, 01.03.2017




Commenta per primo

Rispondi