Referendum sul lavoro: A Potenza assemblea organizzativa con i segretari generali di categoria

Volantinaggio, assemblee nei luoghi di lavoro ed eventi pubblici i prossimi impegni della Cgil Basilicata per la campagna referendaria

Si è svolta a Potenza nella sede della Cgil Basilicata in via Bertazzoni, l’assemblea organizzativa con i segretari generali di categoria per i referendum sul lavoro promossi dalla Cgil per l’abrogazione dei voucher e per la responsabilità solidale in materia di appalti.

Prende così ufficialmente il via in Basilicata la campagna referendaria che vedrà convolti circa una ventina di animatori opportunamente formati in entrambe le province tra Potenza e Matera, tutte le Camere del lavoro e tutti gli iscritti della Cgil in Basilicata.

Nei prossimi giorni è prevista la costituzione dei Comitati a sostegno per il sì in tutte le Camere del lavoro e in tutti i comuni lucani saranno organizzate attività di volantinaggio e informazione nelle piazze, nei luoghi di lavoro e con il porta a porta.

Dopo la massiccia partecipazione all’evento di apertura della campagna il 14 febbraio scorso nell’Aula Magna del Campus di Macchia Romana a Potenza, al quale erano presenti più di mille delegati, l’azione della Cgil Basilicata proseguirà con altri importanti eventi pubblici organizzati dalle categorie in cui si darà ancora una volta voce alle storie dei lavoratori coinvolti nei voucher e negli appalti.

A ciò si aggiunge il continuo dialogo con il mondo cattolico, dell’associazionismo e con la politica con incontri con i vescovi, con i prefetti e con parlamentari lucani. Una straordinaria e capillare mobilitazione che ha come obiettivo la riscrittura dello Statuto dei lavoratori e dei diritti che devono tornare ad essere in capo alla persona e non alle tipologie contrattuali.

 

#con2sì tutta un’altra Italia!

 

Potenza, 25/2/2017




Commenta per primo

Rispondi