PISTICCI: In migliaia a salutare la Madonna di Loreto

PISTICCI. In migliaia a salutare la effige della Madonna di Loreto che ha fatto tappa nella nostra città  per due giorni. La sacra immagine era giunta a Pisticci nella serata di martedì, accolta  nella piazza di Sant’Antonio Abate, da una grande folla di fedeli che l’hanno poi accompagnata  attraverso una lunghissima  processione  nella chiesa della parrocchia di  Sant’ Antonio,  dove non è stata lasciata mai sola e  dove ha sostato  per due giorni, fino alla serata di mercoledì quando ha lasciato la nostra città  diretta verso altri centri che l’attendevano, primo fra tutti,  Muro Lucano. Nella chiesa del Convento (come abitualmente viene  chiamata  quella di Sant’Antonio), ieri sera il  solenne commiato   con la celebrazione di una santa messa officiata dal parroco don Michele Leone  accompagnato dai sacerdoti locali don Giovanni Punzi, don Antonio Lopatriello e don Antonio Acquafredda. Il saluto a Maria era affidato a don Leonardo Selvaggi , “un personaggio  tanto caro alla comunità pisticcese  – a dirla con monsignor Giuseppe Caiazzo –  capace di commuoversi soprattutto quando parla e scrive sulla Madonna”. Da piazza Umberto I°, è poi partito un lunghissimo  corteo con fiaccolata, guidato dal parroco don Michele Leone, tra due ali ininterrotte, fastanti e acclamanti,  che  ha accompagnato la statua  loretiana  fino a piazza Plebiscito, dove ha ricevuto il saluto di arrivederci dal popolo  pisticcese. Come è noto, la tappa nella nostra città della effige della Madonna di Loreto, è stata organizzata nell’ambito dei festeggiamento per il trentesimo anniversario della istituzione della  Sottosezione Unitalsi  ( Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lurdes e Santuari Internazionali) della sede di Matera.

Questo slideshow richiede JavaScript.

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*