Le aziende di Jesce su Aziende Biomasse

I titolari delle aziende localizzate in zona industriale Jesce (Matera), hanno appreso che nell’ordine del giorno del consiglio comunale di Altamura che si terrà lunedì  27 febbraio si discuterà della possibilità di localizzare aziende (biomasse) nella suddetta zona, attraverso la pianificazione e individuazione dei siti che possono ospitare impianti a biomassa, compostaggio e trattamento di rifiuti in generale. Al confine con la zona industriale Jesce-Matera risiedono aziende, tra queste alcune alimentari, di rilievo nazionale e internazionale, certificate ISO 14000, che si vedrebbero minacciate di perdere la certificazione con tutte le conseguenze che ne derivano. Le aziende insediate nell’area industriale sono tutte di Altamura e dintorni e hanno investito e stanno investendo ingenti capitali, garantendo lavoro e sviluppo. Nonostante le difficoltà dovute alla crisi ormai perdurante da tempo, le aziende insediate nella zona industriale Jesce sono in attivo. Sul tema impianti oggetto di discussione vogliamo essere chiari: “Non siamo contrari, ma come discusso già circa due anni or sono, negli incontri con gli allora candidati a Sindaco, tra cui l’attuale Sindaco, prof. Giacinto Forte, la nostra posizione era ed è quella di individuare aree distanti dalle attività produttive”.

Ribadiamo ancora che durante la campagna elettorale il Sindaco, prof. Giacinto Forte, ha assunto precisi impegni nei confronti di noi imprenditori di Jesce, nel non far insediare alcuna attività insalubre a confine con dette zone. Nel confidare che si tengano dovutamente presenti le nostre istanze di tutela, delle aziende e dei lavoratori, si invitano il sig. Sindaco, i capi gruppo ed i singoli consiglieri a voler rigettare ogni possibile norma che possa consentire di installare tali attività a confine delle attività produttive di tipo alimentare e/o con certificazioni ISO 14000; a disciplinare le attività potenzialmente insalubri con possibili danni all’ambiente a una debita distanza dalle attività produttive, al fine di tutelare la salute ed il benessere dei lavoratori.

Qualora l’amministrazione intendesse insistere sulla allocazione di impianti a biomassa, compostaggio e simili, in aree con presenza di detti impianti produttivi, ci vedremmo costretti ad adire tutte le azioni giudiziarie presso le autorità competenti, oltre alle dovute considerazioni che ne trarremmo sul rapporto tra imprenditori e pubblica amministrazione.

Abbiamo chiesto che un nostro rappresentante possa essere audito durante il suddetto consiglio comunale.

Altamura, 23 febbraio 2017

FIRMATO

le aziende di JESCE

Commenta per primo

Rispondi